La strada della felicità.. La conciliazione dell’uomo con se stesso, con la vita e con l’universo:

La strada della felicità.. La conciliazione dell’uomo con se stesso, con la vita e con l’universo:

Con questa fede, l’uomo si riconcilia con il suo creatore, con se stesso e con l’universo che lo circonda. Egli è consapevole in primo luogo della sua sottomissione a Dio. E consapevole in secondo luogo del suo valore come una creatura privilegiata da Dio, sottomettendo le altre creature a sua disposizione. E che fu mandato in terra per essere messo all’esame prima di ritornare in paradiso che è stato creato per lui. Quindi, egli è incaricato di costruire la terra. Allah disse:

{61 E [mandammo] ai Thamûd il loro fratello Sâlih. Disse loro: «O popol mio, adorate Allah. Non c’è dio all’infuori di Lui. Vi creò dalla terra e ha fatto sì che la colonizzaste. Implorate il Suo perdono e tornate a Lui. Il mio Signore è vicino e pronto a rispondere»}. [Hûd:61]

E l’uomo è incaricato anche di domare se stesso nel godere i piaceri nei limiti dei vincoli delle norme e la reale necessità. Arrivando a questo concetto integrale del Creatore, dell’anima e dell’universo, adesso abbiamo il diritto per domandare sul risultato pratico che possiamo ottenere nell’applicare questo concetto. In effetti, dopo che l’uomo concepisce questa verità, si arriva alla conclusione logica che la felicità presso i due mondi – la vita attuale e quella a venire – dipende dal consenso di Dio e dall’obbedienza ai suoi ordini e nel rispettare i limiti. Essa consiste nel realizzare l’equilibrio tra le esigenze del corpo e dell’anima, e tra le esigenze dell’individuo e della comunità. Tra la costruzione del mondo e la costruzione di una buona sorte nell’aldilà. E la felicità rimarrà in questo mondo – anche quando raggiunge l’apice – una felicità incompleta, perché questo mondo è la dimora della perseveranza, del lavoro e dell’esame. E la dimora dell’aldilà è del rendiconto, e chi lo supera, avrà la felicità eterna. Allah disse in proposito nel Corano:

{21 Il loro Signore annuncia loro la Sua misericordia e il Suo compiacimento e i Giardini in cui avranno delizia durevole, 22 in cui rimarranno per sempre. Presso Allah c’è mercede immensa} [At-Tawba (Il Pentimento o la Disapprovazione):21-22]

Possa l’umanità sentirsi felice e rassicurata. Possa vivere una buona vita in questo mondo e nell’aldilà all’insegna della fede e delle buone opere. Allah disse:

{97 Daremo una vita eccellente a chiunque, maschio o femmina, sia credente e compia il bene. Compenseremo quelli che sono stati costanti in ragione delle loro azioni migliori}. [An-Nahl (Le Api):97]



Subscribe