La creazione dell’uomo e la sua onorificenza.

La creazione dell’uomo e la sua onorificenza.

Nonostante l’immensità dell’universo e dei cieli e della terra, ma Dio ha disposto tutto questo al servizio dell’uomo, sottomettendoli a lui:

{E vi ha sottomesso tutto quello che è nei cieli e sulla terra: tutto [proviene] da Lui. In verità in ciò vi sono segni per coloro che riflettono}. [Al-Jâthiya (La Genuflessa):13]

Dio fece questo per l’onorificenza e la preferenza dell’uomo rispetto a tutte le altre creature. Allah disse:

{In verità abbiamo onorato i figli di Adamo, li abbiamo condotti sulla terra e sul mare e abbiamo concesso loro cibo eccellente e li abbiamo fatti primeggiare su molte delle Nostre creature}. [Al Isrâ’ (Il Viaggio otturno): 70]

E per questo, Dio che ha creato l’uomo ci informa della storia di Adamo (Pace sia con lui) e della sua onorificenza, poi come lo fece discendere sulla terra dal paradiso per la tentazione e la disobbedienza di Iblîs (Satana), quindi, la sua conseguente penitenza. Allah, sia glorificato, disse nel Corano:

{In verità vi abbiamo creati e plasmati, quindi dicemmo agli angeli: Prosternatevi davanti ad Adamo» Si prosternarono ad eccezione di Iblîs, che non fu tra i prosternati. Disse [Allah]: «Cosa mai ti impedisce di prosternarti, nonostante il Mio ordine?». Rispose: «Sono migliore di lui, mi hai creato dal fuoco, mentre lui lo creasti dalla creta Vattene! - disse Allah - Qui non puoi essere orgoglioso. Via! Sarai tra gli abietti Concedimi una dilazione - disse - fino al Giorno in cui saranno risuscitati Sia - disse Allah - ti è concessa la dilazione Disse: «Dal momento che mi hai sviato, tenderò loro agguati sulla Tua Retta via e li insidierò da davanti e da dietro, da destra e da sinistra, e la maggior parte di loro non Ti saranno riconoscenti Vattene - disse [Allah] - scacciato e coperto di abominio. Riempirò l’Inferno di tutti voi, tu e coloro che ti avranno seguito E [disse]: O Adamo, abita il Paradiso insieme con la tua sposa; mangiate a vostro piacere ma non avvicinatevi a questo albero, ché allora sareste tra gli ingiusti. Satana li tentò per rendere palese [la nudità] che era loro nascosta.

Disse: «Il vostro Signore vi ha proibito questo albero, affinché non diventiate angeli o esseri immortali E giurò: «In verità sono per voi un consigliere sincero». Con l’inganno li fece cadere entrambi. Quando ebbero mangiato [dei frutti] dell’albero, si accorsero della loro nudità e cercarono di coprirsi con le foglie del Giardino. Li richiamò il loro Signore: «Non vi avevo vietato quell’albero, non vi avevo detto che Satana è il vostro dichiarato nemico. Dissero: «O Signor nostro, abbiamo mancato contro noi stessi. Se non ci perdoni e non hai misericordia di noi, saremo certamente tra i perdenti. Andatevene via - disse Allah - nemici gli uni degli altri! Avrete sulla terra dimora e godimento prestabilito. Di essa vivrete- disse Allah- su di essa morrete e da essa sarete tratti»}. [Al-A’râf:11-25]

Gli uomini sono uguali.

Il primo articolo della dichiarazione dei diritti umani

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”.

Dio ha raffigurato l’uomo nella migliore sembianza, poi gli soffiò del Suo alito, e sicché l’uomo nella migliore immagine, udi, vede, si muove e parla. Allah disse:

{poi di questa goccia facemmo un’aderenza e dell’aderenza un embrione dall’embrione creammo le ossa e rivestimmo le ossa di carne. E quindi ne facemmo un’altra creatura. Sia benedetto Allah, il Migliore dei creatori!}. [Al Mu’minûn (I credenti)14]

E gli insegnò di tutto ciò, infondendo dentro di lui qualità e caratteristiche che non l’aveva concesso e nessuno delle altre creature, di cui: la mente, la ragione, la chiarezza e l’abilità di parlare; la forma e la figura perfetta, e il corpo moderato. Gli donò anche la facoltà di capire la scienza attraverso la meditazione e la deduzione, elevandolo ad alti livelli morali. Dio, infine, onorò l’uomo preferendolo a tutti gli altri creati. E alcuni aspetti di quest’onorificenza sono:

Dio Onnipotente creò l’uomo con le proprie mani sin dalle prime creazioni, quando creò Adamo (La pace sia con lui). E non vi è un’onorificenza equivalente a questa. Allah disse:

{Allah disse: «O Iblis, cosa ti impedisce di prosternarti davanti a ciò che ho creato con le Mie mani? Ti gonfi d’orgoglio? Ti ritieni forse uno dei più elevati?} [Sâd: 75]

Dio creò l’uomo nella migliore sembianza. Allah disse nel Corano:

{Dopo di ciò cosa mai ti farà tacciare di menzogna il Giudizio?}
[At-Tîn (Il Fico):7]

E disse anche:

{Egli ha creato i cieli e la terra in tutta verità, e vi ha plasmati in una forma armoniosa. Verso di Lui è il divenire}.

[At-Taghâbun (Il Reciproco Inganno):3]

- Dio onorò l’uomo attraverso il Suo comandamento agli angeli, tutti, di prosternarsi davanti ad Adamo (La pace sia con lui), il padre dell’umanità. Allah Disse:

{Quando dicemmo agli angeli: “ Prosternatevi davanti ad Adamo”, tutti si prosternarono eccetto Iblis che disse: “ Mi dovrei prosternare davanti a colui che hai creato dal fango “.? }[Al- Isrâ’ (Il Viaggio Notturno) :61]

- Dio l’Eccelso ha onorato quest’uomo e gli ha donato la mente, la ragione, l’udito, il visto e il resto dei sensi. Allah disse:

{Allah vi fa uscire dai ventri delle vostre madri sprovvisti di ogni scienza e vi dà udito, occhi e intelletto. Sarete riconoscenti?} [An-Nahl:78]

- Dio ha soffiato del suo spirito per dare vita a quest’uomo, e così ottenne la sublimazione spirituale:

Allah disse nel Corano:

{Dopo che l’avrò ben formato e avrò soffiato in lui del Mio Spirito, gettatevi in prosternazione davanti a Lui}. [Sad:72]

- E questo è il grado più elevato di onorificenza per l’uomo, per cui bisogna rispettarlo come tale, perché come si fa aggredire colui che ha dentro di sé un soffio dello spirito di Dio?!

- Dio fece dell’uomo il Suo vicario sulla terra, escludendo i dèmoni e gli angeli. Allah disse:

{E quando il tuo Signore disse agli Angeli: “Porrò un vicario sulla terra”, essi dissero: “Metterai su di essa qualcuno che vi spargerà la corruzione e vi verserà il sangue, mentre noi Ti glorifichiamo lodandoTi e Ti santifichiamo?”. Egli disse: “In verità Io conosco quello che voi non conoscete} [ Al-Baqara (La Giovenca): 30]

Il nostro messaggio.

Rubí Bin Ámer
Un compagno del Profeta di Allah

“Dio ci ha prescelto al fine di far convertire gli altri uomini per adorarLo, e per uscire dalla strettezza del mondo alla Sua completa ampiezza, ma anche dall’oppressione delle religioni alla giustizia dell’Islam”.

E questa è una grande onorificenza che non fu ottenuta dagli angeli i quali non disobbediscono mai Dio, e che sono sempre immersi nella Sua glorificazione l’Elevatissimo.

- Dio sottomise l’universo e tutto quello che c’è in mezzo, come il sole, la luna, le stelle, i pianeti e le galassie, a disposizione dell’uomo. Allah disse nel Corano:

{E vi ha sottomesso tutto quello che è nei cieli e sulla terra: tutto [proviene] da Lui. In verità in ciò vi sono segni per coloro che riflettono}. [Al-Jâthiya (La Genuflessa):13]

Dio liberò l’uomo e l’umanità da ogni forma di schiavitù nei confronti di ogni altra creatura, fosse quello che fosse, e ciò indica l’apice di libertà per l’uomo, giacché è stato mosso dalla schiavitù ai suoi simili, alla soggiogazione dell’Elevatissimo Dio. Questa soggiogazione a Dio è la massima liberazione dalla schiavitù per un altro. Perciò, Dio rifiutò ogni mediazione tra Lui e i Suoi sudditi, giacché alcune persone hanno inventato mezzi di mediazione tra l’uomo e il Signore, conferendoli alcune qualifiche divine. Dio, onorando l’uomo, abolì tale mediazione tra lui e il Signore. Allah disse nel Corano:

{Hanno preso i loro rabbini, i loro monaci e il Messia figlio di Maria, come signori all’infuori di Allah, quando non era stato loro ordinato se non di adorare un Dio unico . Non vi è dio all’infuori di Lui! Gloria a Lui ben oltre ciò che Gli associano!}. [At-Tawba (Il Pentimento o la Disapprovazione): 31]

La liberazione dell’uomo dalla paura del futuro, dalla preoccupazione, dalla disperazione e dall’inquietudine, tramite la fede nel decreto divino, tenendo in considerazione tutte le cause materiali, perché la fede nel decreto divino, rende l’uomo più sicuro, lo rafforza e lo grazia, senza affliggersi di ansia e di afflizione per ogni evenienza, in passata o in futura che sia, perché tutto proviene da Dio. Allah disse nel Corano:

{Non sopravviene sventura né alla terra né a voi stessi, che già non sia scritta in un Libro prima ancora che [Noi] la produciamo; in verità ciò è facile per Allah}. [Al-Hadid (Il Ferro): 22]

Nessuna intermediazione

2_6.jpg

Etienne Diniè
Pittore e pensatore Francese

“Esiste una cosa molto importante, vale a dire l’assenza dell’obliquità tra l’uomo e il suo creatore, e ciò che hanno trovato le persone dotate di menti pragmatiche”

Tale fede rende l’uomo più stabile psicologicamente, conferendogli una stabilità e una tranquillità tangibili. In conseguenza, diverrà immune ai disastri che non gli faranno mai cadere nel terrore. Inoltre, anche i beni materiali e i divertimenti, non lo renderanno più arrogante o vanitoso. Quanto al rispetto della mente umana, Dio ha dato un grande valore alla mente e al pensiero umano. Per questo, gli raccomandò di riflettere e imparare, Egli l’Elevatissimo, per questo, fece della meditazione nella creazione dei cieli e la terra, avanzando prove e dimostrazioni razionali, un obbligo dottrinale. Allah disse nel Corano:

{Di’: « Osservate quello che c’è nei cieli e sulla terra». Ma né i segni né le minacce serviranno alla gente che non crede}. [Yûnus (Giona):101]

Inoltre, Dio ordinò di rispettare la mente umana, prendendola in cura, farla funzionare, e non renderla rigida per tradizione o fanatismo, perché non vi è ragionamento senza la mente.

Poi, Dio ha fatto della mente un segno della Sua esistenza e una prova della Sua unicità. Anzi, Dio ordinò di considerarla come un unico riferimento durante le divergenze. Allah disse nel Corano:

{E dicono: “Non entreranno nel Paradiso altri che i giudei e i nazareni”. Questo è quello che vorrebbero! Di’: “Portatene una prova, se siete veritieri”} [Al-Baqara (La Giovenca): 111]

Ha altresì liberato la mente dalle leggende, dalla ciarlataneria, dal chiedere aiuto ai dèmoni, e cose del genere.

L’affermazione che ogni essere umano è responsabile solo dei suoi atti, e non sarà responsabile degli atti di un altro. Allah disse:

{Nessuno porterà il peso di un altro. Se qualcuno pesantemente gravato chiederà aiuto per il carico che porta, nessuno potrà alleggerirlo , quand’anche fosse uno dei suoi parenti. Tu devi avvertire solo coloro che temono il loro Signore in ciò che non è visibile e assolvono all’orazione. Chi si purifica è solo per sé stesso che lo fa e la meta è in Allah}. [Fatir (II Creatore): 18]

Con quest’onorificenza, il Corano elimina l’idea del peccato, salvando l’umanità dalle sue pesanti conseguenze.



Subscribe