I limiti della religione giusta:

I limiti della religione giusta:

Spesso ciascun fautore delle numerose dottrine è convintissimo che la sua fosse l’ideale e la più perfetta rispetto alle altre. E ogni fautore di dottrina si differenzia da un altro nella giustificazione. I fautori delle dottrine umane corrotte ad esempio, o quelle mistificate, si giustificano dicendo di avere trovato i loro padri che le abbracciavano, e che seguono le loro orme. Allah l’Elevatissimo disse:

{Mai inviammo prima di te alcun ammonitore ad una città, senza che quelli che vivevano nell’agiatezza dicessero: «Abbiamo trovato i nostri avi far parte di una comunità e ricalchiamo le loro orme». 24 Diceva [l’ammonitore]: «Anche se vi portassi una Guida migliore di quella che seguivano i vostri avi?». Rispondevano: «Invero non crediamo in quel lo con cui siete stati inviati»}.[Az-Zukhruf (Gli Ornamenti d’Oro): 23-24]

Disse inoltre:

{E quando si dice loro: “Seguite quello che Allah ha fatto scendere”, essi dicono: “Seguiremo piuttosto quello che seguivano i nostri antenati!”. E ciò anche se i loro antenati non comprendevano e non erano ben guidati.171 I miscredenti sono come bestiame di fronte al quale si urla, ma che non ode che un indistinto richiamo. Sordi, muti, ciechi, non comprendono nulla}. [Al-Baqara (La Giovenca): 170- 171]

Essi si basano, in questa loro posizione, all’odiosa tradizione di non pensare o meditare, o si riferiscono a notizie infondate, sbagliate e contraddette che non hanno fondamenta né dimostrazione sulla loro veridicità. Naturalmente, non si può intraprendere tali giustificazioni nelle religioni o nelle dottrine.

E poiché la verità è unica, non molteplice, sarebbe impossibile che tutte queste dottrine fossero veridiche, e sarebbe anche impossibile che tutte fossero giuste nello stesso tempo, altrimenti la giustezza sarebbe stata contraddetta, e ciò che non lo accetterebbero le menti sane.

{82 Non meditano sul Corano? Se provenisse da altri che da Allah, vi avrebbero trovato molte contraddizioni}. [An-Nisâ’ (Le Donne): 82]

Quindi, quale sarà la giusta religione? E quali sono i limiti che permettono di giudicare quale di queste dottrine fosse quella giusta? E quali sono i limiti che permettono di individuare un’eventuale dottrina corrotta?!

I limiti in questione sono:

1. Che la religione debba avere una fonte divina, cioè rivelata da Dio attraverso uno degli angeli su uno dei Suoi Messaggeri per notificarla ai Suoi sudditi, perché la religione giusta è quella di Dio, creatore dell’universo. E sarà Dio a chiedere rendiconto alla gente nel giorno del giudizio a base della religione rivelatasi da parte Sua. Allah disse:

{163 In verità ti abbiamo dato la rivelazione come la demmo a Noè e ai Profeti dopo di lui. E abbiamo dato la rivelazione ad Abramo, Ismaele, Isacco, Giacobbe e alle Tribù, a Gesù, Giobbe, Giona, Aronne, Salomone, e a Davide demmo il Salterio. 164 Ci sono messaggeri di cui ti abbiamo narrato e altri di cui non abbiamo fatto menzione – e Allah parlò direttamente a Mosè. 165 [Inviammo] messaggeri, come nunzi e ammonitori, affinché dopo di loro gli uomini non avessero più argomenti davanti ad Allah. Allah è eccelso e saggio}. [An-Nisâ’ (Le Donne) 163ـ :165]

E stando a questa regola, ogni religione inventata da un uomo addebitandola a se stesso, non a Dio, senz’altro, è una religione scorretta. E qualsiasi religione sviluppata da esseri umani, modificandola e migliorandola, anch’essa è, senz’altro, invalida, giacché chi sviluppa e modifica, non è più sapiente di Dio, il solo creatore dell’universo, di tutto ciò che fosse adatto per la gente. Allah disse:

{14 Non conoscerebbe ciò che Egli stesso ha creato, quando Egli è il Sottile, il Ben informato?}[Al-Mulk (La Sovranità): 14]

Altrimenti, lo sviluppatore o il legislatore sarebbe il Signore e il Dio, conoscitore dei veri bisogni delle sue creature. Allah disse nel Corano:

{83 Desiderano altro che la religione di Allah, quando, per amore o per forza tutto ciò che è nei cieli e sulla terra si sottomette a Lui e verso di Lui [tutti gli esseri] saranno ricondotti?} [Âl ‘Imrân (La Famiglia di Imran) : 83]

Allah disse ancora:

{65 No, per il tuo Signore, non saranno credenti finché non ti avranno eletto giudice delle loro discordie e finché non avranno accettato senza recriminare quello che avrai deciso, sottomettendosi completamente}.
[An-Nisâ’ (Le Donne) : 65]

2. Che la religione invita o richiama la gente all’unicità di Dio nella soggiogazione, abrogando il politeismo. Il richiamo all’unicità di Dio costituisce la base delle rivendicazioni fatte da tutti i profeti e i messaggeri, mentre il politeismo e l’idolatria si contraddicono con gli istinti sani e con la ragione: Allah disse nel Corano:

{25 Non inviammo prima di te nessun messaggero senza rivelargli: «Non c’è altro dio che Me. AdorateMi!»}. [Al-Anbiyâ’ (I Profeti) :25]

Ogni profeta aveva detto al suo popolo:

{59 In verità mandammo Noè al suo popolo. Disse: «O popol mio, adorate Allah! Per voi non c’è altro dio che Lui. Temo, per voi, il castigo di un Giorno terribile}. [Al-A’râf: 59]

E quindi, ogni religione che abbia riconosciuto il politeismo, o che avesse associato a Dio qualcun altro come un profeta, un re o come un padrone, come un essere umano o come una statua, si dovrà considerare come una religione invalida, perché la devozione è dedicata solamente a Dio, unico senza consocio. Il paganesimo e il politeismo sono, invece, deviazioni poco mirabili. E ogni religione, anche se fosse rivelata da Dio, ma che abbia ammesso il politeismo, sarebbe una religione scorretta. Allah disse nel Corano:

Monoteismo

3_14.jpg

Michael Hymes
Scrittore Inglese

La verità essenziale nell’Islam è rappresentata dal monoteismo; Dio è unico e Mohammad è il suo Messaggero, mentre il politeismo mise da parte ogni proverbiale concetto: niente padre né figlio, e niente distinzione tra ciò che è sacro e ciò che è profano, orientale e occidentale, perché vi è un unico mondo ed unica religione.

{73 O uomini, vi è proposta una metafora, ascoltatela: «Coloro che invocate all’infuori di Allah non potrebbero creare neppure una mosca, neanche se si unissero a tal fine; e se la mosca li depredasse di qualcosa, non avrebbero modo di riprendersela. Quanta debolezza in colui che sollecita e in colui che viene sollecitato!».74 Non considerano Allah nella Sua vera realtà. In verità Allah è forte e possente}. [Al-Hajj (Il Pellegrinaggio): 73-74]

3. Che debba essere razionale. Allah disse:

{30 Rivolgi il tuo volto alla religione come puro monoteista, natura originaria che Allah ha connaturato agli uomini; non c’è cambiamento nella creazione di Allah. Ecco la vera religione, ma la maggior parte degli uomini non sa}. [Ar-Rûm (I Romani):30]

L’ingenuità, nel senso di essere candore d’animo, è costituita da tutto ciò che il Creatore aveva disposto nei cuori degli uomini, diventando una parte sostanziale della loro composizione, altrimenti la religione sarebbe stata in contrasto con la natura umana, e il Creatore non sarebbe il fautore della religione, cosa impossibile, e sarebbe anche una specie di politeismo.

4. Che debba essere in sintonia con la sana ragione, perché la giusta religione è la legislazione di Dio, e la sana mente è creazione di Dio, quindi sarebbe impossibile che la legislazione di Dio si contraddica con le sue creature. Allah l’Elevatissimo disse:

{46 Non percorrono dunque la terra? Non hanno cuori per capire e orecchi per sentire? Ché in verità non sono gli occhi ad essere ciechi, ma sono ciechi i cuori nei loro petti}.[Al-Hajj (Il Pellegrinaggio): 46]

La predisposizione di Allah

3_15.jpg

Justin L. Barrett
Ricercatore umanistico all’università di Oxford

“I bambini hanno una disposizione innata nel credere in Dio, perché essi considerano tutte le cose al mondo create per un motivo, anzi se abbandoniamo dei bambini da soli in un’isola, permettendo loro di crescere in autonomia, avrebbero creduto in Dio”

Medicina contro la leggenda

3_16.jpg

Adam Smith
Filosofo Scozese

“La scienza è il rimedio contro i veleni delle leggende”

Disse anche:

{3 In verità nei cieli e sulla terra ci sono segni per coloro che credono, 4 nella vostra creazione e negli animali che dissemina [sulla terra], ci sono segni per coloro che credono con fermezza. 5 Nell’alternarsi della notte e del giorno, nell’acqua che Allah fa scendere dal cielo e per mezzo della quale vivifica la terra dopo che era morta, nel dispiegarsi dei venti, ci sono segni per coloro che ragionano. 6 Ecco i versetti di Allah, che noi ti recitiamo in tutta verità. In quale discorso e in quali segni potranno credere, oltre a [quelli] di Allah?} [Al-Jâthiya (La Genuflessa): 3-6]

Quindi, la giusta religione non potrà essere colma di superstizioni, leggende o contraddizioni, dove troviamo una parte di essa diversa dall’altra, perché questo contraddirebbe la sana ragione. Dunque, non si può emettere una norma per poi abrogarla con un’altra, e non si può sanare una norma e renderla lecita per un certo gruppo, e vietarla a un altro, o separare tra le analogie o unire tra le contraddizioni.

Allah l’Elevatissimo disse:

{82 Non meditano sul Corano? Se provenisse da altri che da Allah, vi avrebbero trovato molte contraddizioni}. [An-Nisâ’ (Le Donne): 82]

Anzi, essa deve essere senz’altro eretta e convalidata da dimostrazioni chiarissime. Allah disse:

{111 E dicono:”Non entreranno nel Paradiso altri che i giudei e i nazareni”. Questo è quello che vorrebbero! Di’: “Portatene una prova, se siete veritieri”}. [Al-Baqara (La Giovenca) :111]

5. Che richiami alle virtuose moralità e alle azioni nobili, come si legge nel Corano:

{151 Di’: «Venite, vi reciterò quello che il vostro Signore vi ha proibito e cioè: non associateGli alcunché, siate buoni con i genitori, non uccidete i vostri bambini in caso di carestia: il cibo lo provvederemo a voi e a loro. Non avvicinatevi alle cose turpi, siano esse palesi o nascoste. E, a parte il buon diritto, non uccidete nessuno di coloro che Allah ha reso sacri. Ecco quello che vi comanda, affinché comprendiate. 152 Non avvicinatevi se non per il meglio i beni dell’orfano, finché non abbia raggiunto la maggior età, e riempite la misura e date il peso con giustizia. Non imponiamo a nessuno oltre le sue possibilità. Quando parlate siate giusti, anche se è coinvolto un parente. Obbedite al patto con Allah. Ecco cosa vi ordina. Forse ve ne ricorderete. 153 «In verità questa è la Mia retta via: seguitela e non seguite i sentieri che vi allontanerebbero dal Suo sentiero.» Ecco cosa vi comanda, affinché siate timorati}.
[Al-An’âm (Il Bestiame)153:151]

Disse inoltre:

{90 In verità Allah ha ordinato la giustizia e la benevolenza e la generosità nei confronti dei parenti. Ha proibito la dissolutezza, ciò che è riprovevole e la ribellione. Egli vi ammonisce affinché ve ne ricordiate}. [An-Nahl (Le Api):90]

Una giusta religione non può predicare alle menzogne, all’assassinio, all’iniquità, alla ruberia, allo stupro, alla disobbedienza ai genitori o cose del genere.

Avanzate la vostra prova

3_17.jpg

David Hume
Filosofo Scozzese

“La persona saggia è colui che costruisce la sua fede sulla prova”

La persona si evidenzia con la moralità

3_18.jpg

Albert Camus
Scrittore Francese

“Un uomo senza morali è un mostro liberato per rovinare questo mondo”.

6. Che organizzi la relazione dell’uomo con il suo creatore, e che regoli le relazioni tra gli individui. Allah disse:

{40 Non adorate all’infuori di Lui altro che nomi che voi e i vostri avi avete inventato, e a proposito dei quali Allah non ha fatto scendere nessuna prova. In verità il giudizio appartiene solo ad Allah. Egli vi ha ordinato di non adorare altri che Lui. Questa la religione immutabile, eppure la maggior parte degli uomini lo ignora}.[Yûsuf (Giuseppe): 40]

Allora, tale religione dovrebbe organizzare i doveri dell’uomo verso il suo creatore, e inoltre, organizzare i rapporti esistenti tra la gente. Allah disse:

{36 Adorate Allah e non associateGli alcunché. Siate buoni con i genitori, i parenti, gli orfani, i poveri, i vicini vostri parenti e coloro che vi sono estranei, il compagno che vi sta accanto, il viandante e chi è schiavo in vostro possesso. In verità Allah non ama l’insolente, il vanaglorioso,}
[An-Nisâ’ (Le Donne): 36]

7. Che rispetti e onori l’uomo, e che non faccia distinzioni alcune tra i propri seguaci a causa del loro genere, del colore della loro pelle o a causa dell’appartenenza tribale, perché il criterio adottato per la preferenza è rappresentato dall’impegno dell’uomo e dai suoi sapienti e devoti atti. Allah disse:

{70 In verità abbiamo onorato i figli di Adamo, li abbiamo condotti sulla terra e sul mare e abbiamo concesso loro cibo eccellente e li abbiamo fatti primeggiare su molte delle Nostre creature}.
[Al Isrâ’ (Il Viaggio Notturno): 70]

Allah disse inoltre:

{13 O uomini, vi abbiamo creato da un maschio e una femmina e abbiamo fatto di voi popoli e tribù, affinché vi conosceste a vicenda. Presso Allah, il più nobile di voi è colui che più Lo teme.In verità Allah è sapiente, ben informato}.
[Al-Hujurât (Le Stanze Intime): 13]

8. Che conduca alla retta via senza distorsione, e che diventi il rimedio per la gente, la loro luce e la loro guida. Dio disse parlando dei demoni che, quando sentirono il Corano, dissero tra di loro:

{30 Dissero: «O popolo nostro, in verità abbiamo sentito [la recitazione] di un Libro rivelato dopo [quello di] Mosè, a conferma di quello che lo precede: guida alla verità e alla retta via}. [Al-’Ahqâf :30]

Allah disse inoltre:

{82 Facciamo scendere nel Corano ciò che è guarigione e misericordia per i credenti e ciò che accresce la sconfitta degli oppressori}. [Al Isrâ’ (Il Viaggio Notturno):82]

Tale religione rappresenta, inoltre, la luce e la guida; conduce la gente dall’oscurità dell’ignoranza e della deviazione, alla luce dell’obbedienza e della felicità nelle due dimore. Allah disse:

{15 O gente della Scrittura, ora è giunto a voi il Nostr/./o Messaggero, per spiegarvi molte cose della Scrittura che voi nascondevate e per abrogarne molte altre! Una Luce e un Libro chiaro vi son giunti da Allah}.
[Al-Mâ’ida (La Tavola Imbandita):15]

Essere realisti

3_19.jpg

Yul
Orientalista Danese

“La visione realistica della vita, la vera consultazione, l’invito alla carità e alla clemenza, e la profonda e benevola inclinazione umana, questi e altre virtù umane, erano per me, e sono la più grande dimostrazione sulla veridicità della Religione Islamica”.

Le moralità sono sinonimo di tranquillità

3_20.jpg

Ernest Hemingway
Scrittore Americano

“Quello che io so è che proprio l’atto morale sia quello che ti fa sentire più tranquillo, mentre quello immorale ti fa sentire irrequieto”

La migliore Eredità

3_21.jpg

Schacht, Joseph
Orientalista Tedesco

“La cosa più importante che l’Islam abbia fatto eredare al mondo civile è la sua legge religiosa detta (Sharià); la Sharià Islamica è una cosa particolare nel suo genere; essa è la somma dei comandamenti divini che organizzano ogni aspetto della vita di ogni musulmano e comprende norme concernenti le devozioni, i riti e le pratiche religiose; comprende inoltre fondamenta politiche e giuridiche”.

Allah disse anche:

{265 Coloro che invece elargiscono i loro averi per la soddisfazione di Allah e per rafforzarsi, saranno come un giardino su di un colle: quando l’acquazzone vi si rovescia raddoppierà i suoi frutti. E se l’acquazzone non lo raggiunge, sarà allora la rugiada. Allah osserva quello che fate. 266 Chi di voi vorrebbe possedere un giardino di palme e vigne, dove scorrono i ruscelli e dove crescono per lui ogni specie di frutti e, colto dalla vecchiaia con i figli ancora piccoli, [vorrebbe vedere] un uragano di fuoco investirlo e bruciarlo ? Così Allah vi dichiara i Suoi segni, affinché meditiate. 267 O voi che credete, elargite le cose migliori che vi siete guadagnati e di ciò che Noi abbiamo fatto spuntare per voi dalla terra. Non scegliete appositamente il peggio, ciò che [voi] accettereste soltanto chiudendo gli occhi. Sappiate che Allah è Colui che non ha bisogno di nulla, il Degno di lode}. [Al-Baqara (La Giovenca): 256 -257]

Equità dipinta

3_23.jpg

Aristotele
Filosofo Greco

“Il peggiore aspetto della mancanza di uguaglianza è la tentazione di cercare l’uguaglianza tra le cose non uguali”

Chiedi l’aiuto di Allah

3_22.jpg

Dale Carnegie
Autore Americano

“Forse era possibile salvare migliaia di persone sofferenti che gridano sin da questo momento negli ospedali psichiatrici, se avessero chiesto l’aiuto della provvidenza divina, anziché fare le battaglie della vita da soli senza appoggi o alleato”.



Subscribe