Di quale religione abbiamo bisogno?!

Di quale religione abbiamo bisogno?!

Su quale religione si può applicare i criteri precedenti riguardanti la giusta religione?

È possibile divider le religioni secondo le loro provenienze in due generi:

Religioni terrestri umane, non divine, create e sviluppate dagli uomini, che sono le religioni non provenienti da Dio, come il Buddismo, l’Induismo, il paganesimo. Queste religioni sono ben lontani dai criteri della giusta religione, costruite secondo il proprio piacimento:

{Non ha visto quello che assume a divinità le sue passioni ? Allah scientemente lo allontana, suggella il suo udito e il suo cuore e stende un velo sui suoi occhi. Chi lo potrà dirigere dopo che Allah [lo ha sviato]? Non rifletterete dunque?}[Al-Jâthiya (La Genuflessa): 23]

Queste non sono religioni divine, ma vizzi umani, e quindi le troviamo piene di leggende, ciarlatanerie, classificazioni sociali e contraddizioni. Allah disse:

{Non meditano sul Corano? Se provenisse da altri che da Allah, vi avrebbero trovato molte contraddizioni}. [An-Nisâ’ (Le Donne):82]

Religioni provenienti da Dio, come l’Ebraismo, il Cristianesimo e l’Islam; che Dio ha legittimato le loro religioni con legislazioni rivelate e affidateli da Dio. Allah l’Elevatissimo disse:

Ma Allah è unico…

3_24.jpg

“I ricercatori si sono stancati contando gli dèi nelle religioni terrestri. Il numero degli dèi dai vecchi egizi fu più di 800, e sono più di 10.000 dagli indù; tale politeismo era diffuso anche presso i Greci, i Buddisti ed altri popoli seguaci di religioni non divine”.

{13 [Egli] ha stabilito per voi, nella religione, la stessa via che aveva raccomandato a Noè, quella che riveliamo a Te, [o Muhammad,] e che imponemmo ad Abramo, a Mosè e a Gesù: «Assolvete al culto e non fatene motivo di divisione». Ciò a cui li inviti è invero gravoso per gli associatori: Allah sceglie e avvicina a Sé chi vuole e a Sé guida chi Gli si rivolge [pentito]}. [Ash-Shûrâ (La Consultazione) :13]

Le religioni terrestri sono indubbiamente piene di un vasto agglomerato di pensieri e raggruppamenti umani che si adeguano ai vizzi dei loro legislatori, scoprendo poi che questi ultimi non sono validi, allora cercano in seguito, di sviluppare la loro legislazione, continuando nel disorientamento e nella perdizione. Queste legislazioni terrestri si distinguono con:

Il politeismo: Giacché ogni giorno s’inventano un dio nuovo; i loro dèi fabbricati da loro stessi, senza che ci pensino coesistenza impossibile di altri dèi con Dio, altrimenti ci sarebbe il conflitto. Allah rilevò in proposito, nel Corano:

{91 Allah non Si è preso figlio alcuno e non esiste alcun dio al Suo fianco; ché altrimenti ogni dio se ne sarebbe andato con ciò che ha creato e ognuno [di loro] avrebbe cercato di prevalere sugli altri. Gloria ad Allah ben oltre a quello che affermano! 92 Egli è il] Conoscitore del visibile e dell’invisibile. Egli è ben più alto di quanto [Gli] associano!} [Al-Mu’minûn (I Credenti): 91-92]

La classificazione sociale: Le dottrine terrestri sono fondate sul concetto della classificazione sociale e sullo schiavismo, perché i fautori di queste dottrine determinano, per i gruppi scelti e per chi vogliono, privilegi non concessi agli altri individui, al fine di realizzare i propri interessi e per schiavizzare gli altri. Allah disse nel Corano:

La vera legislazione

3_25.jpg

Leo Tolestoy
Scrittore Russo

“Ho capito ... sono convintissimo ... ciò che urge l’umanità è una legislazione divina che faccia giustizia e rigetti l’iniquità”.

{13 O uomini, vi abbiamo creato da un maschio e una femmina e abbiamo fatto di voi popoli e tribù, affinché vi conosceste a vicenda. Presso Allah, il più nobile di voi è colui che più Lo teme. In verità Allah è sapiente, ben informato}. [Al-Hujurât (Le Stanze Intime): 13]

Allah vietò disprezzare gli altri o deridere loro:

{11 O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com’è infame l’accusa di iniquità rivolta a chi è credente! Coloro che non si pentono sono gli iniqui}. [Al-Hujurât (Le Stanze Intime): 11]

Quindi, Dio non favorisce chi ha la pelle bianca su uno che abbia la pelle nera, né una razza sull’altra, né un popolo sull’altro, mentre tante di queste religioni terrestri, si fondano su un’odiosa classificazione sociale.

Contraddire l’istinto naturale: Le religioni terrestri contraddicono l’istinto o l’innata predisposizione dell’uomo, e sovraccaricano l’uomo stesso più di ciò che potrebbe sopportare. Inoltre, tentano di contraddire la natura umana e la sana ragione, giacché i fautori si erano allontanati dalla retta via, modificando l’essenza naturale. Allah disse nel Corano:

{30 Rivolgi il tuo volto alla religione come puro monoteista, natura originaria che Allah ha connaturato agli uomini ; non c’è cambiamento nella creazione di Allah. Ecco la vera religione, ma la maggior parte degli uomini non sa}.
[Ar-Rûm (I Romani) :30]

La leggenda: È rappresentata dalla supposizione o dall’idea inventata, a lungo basata su illusioni senza l’esistenza di una logica ragionevole. Le religioni

Classificazione sociale opprimente

“La divisione in classi sociali presso gli indù avviene come segue: il ceto bianco, al quale appartengono il clero e gli scienziati, il ceto rosso che comprende i principi e i cavalieri, il ceto giallo che comprende gli agricoltori e i commercianti, il ceto nero che comprende i manifatturieri e gli industriali, mentre per quanto riguarda il quinto ceto, o i cosiddetti i paria, esso comprende coloro che praticano i mestieri bassi, e i ceti alti allontanano i ceti bassi, e questi ultimi servono quelli locati più in alto”.

terrestri contengono miti e leggende prive di dimostrazioni o prove; sulle leggende si possono costruire solamente nuove leggende. Allah dichiarò la verità:

{64 Non è Lui che ha dato inizio alla creazione e la reitera, Colui che vi nutre dal cielo e dalla terra. Vi è forse un’altra divinità assieme ad Allah? Di’: «Producete la vostra prova, se siete veridici»}. [An-Naml (Le Formiche): 64]

La contraddizione: Perché queste religioni sono piene di contraddizioni, ogni gruppo edifica la propria fortuna sulle macerie di un altro gruppo con evidente sfruttamento, per svilupparsi e progredire ulteriormente. Allah è veridico quando disse nel Corano:

{82 Non meditano sul Corano? Se provenisse da altri che da Allah, vi avrebbero trovato molte contraddizioni}. [An-Nisâ’ (Le Donne): 82]

Le religioni monoteistiche, sono, invece, una vera grazia fatta giungere da Dio all’umanità, per guidarla e illuminare la sua strada, e per edificare su di essa, allontanandole dalla leggenda e dal politeismo e dalle contraddizioni all’istinto e alla ragione; religioni che testimoniano la verità del Regno di Dio, Attraverso nobili messaggeri che testimoniano e notificano le parole e il messaggio di Allah:

{165 [Inviammo] messaggeri, come nunzi e ammonitori, affinché dopo di loro gli uomini non avessero più argomenti davanti ad Allah Allah è eccelso e saggio}.
[An-Nisâ’ (Le Donne):165]

Contraddizioni Buddiste

I Buddisti negano l’esistenza di Dio; alcuni di loro dichiarano che il Budda fosse il figlio di Dio. Negano lo spirito e credono nella rincarnazione dell’anima.


Related Posts


Subscribe