NELLA CITTA’ DELLE CHIESE

(1)

La salute di George incomincia a migliorare progressivamente. La riuscita dell’intervento chirurgico si nota chiaramente, perché già al secondo giorno, riesce ad alzarsi dal suo letto. Rimane con la flebo, senza poter mangiare ancora. Katerina non lo lascia mai da solo, viene a visitarlo con i figli che sono felicissimi per la guarigione del loro papà. George non si dimentica di chiamare tutte quelle persone alle quali aveva chiesto di pregare per lui.

Riprende a leggere per prepararsi al viaggio per Roma.

Approccia seriamente i testi cattolici e la complessità di tale religione, la figura di Gesù e le questioni relative alla trinità.

Studiare il Cattolicesimo è interessante, soprattutto certe questioni complesse che però gli paiono incoerenti. I cattolici studiavano e seguivano libri che non erano scritti o dettati da Gesù. Decide di parlarne con Adam, perciò lo chiama al telefono:

Salve Adam.

Salve.

Ringrazio Dio per sua guarigione.

Grazie Adam.

Vorrei rivederla il più presto possibile.

Verrò domani a trovarla, se le sta bene?

Certo, ma ho una domanda. Che ne dice delle sedute con Tom. Vado avanti o mi fermo?

Credo che sarebbe meglio continuare. Perché questa domanda proprio adesso?

Non so di preciso. Penso che queste sedute siano inutili, ormai.

Cosa significa ?

Non so, un presentimento.

Penso che lei debba continuare con lui fino alla fine. Le sedute le fanno bene, poi mi dice che anche Tom ne ha beneficiato.

In effetti mi sento più tranquillo con lui e lo considero un vero amico, non più un medico. Comunque, era solo un’idea. Lo chiamerò per un appuntamento. Vorrei però parlare con lei prima della seduta, se permette, per discutere alcuni punti chiave.

George finisce la telefonata, e chiama subito Tom, chiedendogli di fissare una seduta prima della partenza per Roma, proprio in ospedale. Tom accetta.

Allora, ci vediamo dopo domani, il medico mi ha informato che potrebbero dimettermi tra tre giorni.

Come vuole, George.

Katerina, entra nella stanza e trova George intento nella lettura. Se ne accorge che lo saluta con una voce allegra, poi, si siede.

Sono veramente felice. Il tuo stato di salute sembra stabilizzato. Così mi ha detto il medico.

Sì, sto bene. Qualche notizia sulla partenza per Roma?

Tutto pronto o quasi. Prenotazione aerea, prenotazione dell’albergo, appuntamenti con alcune personalità, e in più, escursioni turistiche.

Va bene. Cosa intendi dire quando parli di incontri con alcune personalità?

So quello che vuoi. Ho provveduto a fissare qualche incontro con dei sacerdoti e una visita al Vaticano.

Questo non è quello che voglio io, ma quello che vuoi tu.

Sí, lo vorrei anche io, ma pensavo sarebbe interessante per la tua ricerca.

È vero. Grazie, amore mio.

Ci sarà una seduta con Tom prima del nostro viaggio?

Prima. La seduta è fissata per dopo domani qui in ospedale. Pare che questa seduta t’interessi particolarmente?

Esatto. Non so perché sei molto più felice da quando hai iniziato le sedute con Tom?

Soltanto per questo motivo?

Certo. Anche lui è molto cambiato.

Vero, a volte sembra quasi che mi prenda in giro, talmente è diverso, ma certamente non è così.

Tutto è possibile. Sono convinta che sia cambiato davvero.

Se lui stesse veramente cercando di illuderci, quale motivo potrebbe avere?

Non credo ci possa essere un motivo, per cui penso davvero che egli sia sincero.

Anche io, se non fosse per il suo collaboratore Brad.

Odio quell’uomo. Non so perché non mi sento tranquilla quando lo vedo?

Anche a Tom non piace.

Forse. Questo non convince però. Invece di lamentarsi di lui, lo potrebbe licenziare.

E’ vero. Forse ci sarà un altro motivo che non sabbiamo. Comunque, stavo pensando di finirla con queste sedute con Tom.

Penso che questo non sia opportuno. Ma la decisione spetta a te.

La tua opinione è uguale a quella di Adam, il quale mi detto:

Ha iniziato una strada, e la deve finire. Ed accennato al miglioramento di Tom, poi aggiunto: ha continuato con lui, quando era perso nell’Ateismo, allora come può lasciarlo dopo che è cambiato in bene?

E’ un ragionamento logico e convincente.

Voi andate d’accordo sempre, e questo mi fa pensare che egli sia un cattolico, non un protestante.

Oppure forse questo prova che il Cattolicesimo sia più vicino alla verità di quanto lo sia il Protestantesimo.

Per questo ho messo insieme un po’ di questioni che potremmo discutere a Roma.

Buona idea. Saremo nel centro del Cattolicesimo.

Forse saremo nel centro del Cattolicesimo, ma sicuramente non nel centro del Cristianesimo, perché noi non crediamo nel patetico pontificato.

Discuteremo queste problematiche quando saremo a Roma. Non pensi che vai un po’ pesante contro il Cattolicesimo? Vuoi che mi metta a criticare il contrastato Protestantesimo?

Contrastato?

Mi piace questa qualifica. Lo vedi che non mi sono arrabbiato nonostante tale parola squalificante?

Forse anche perché tu sai che questa è una qualifica reale del Protestantesimo. Non scrivete quello che volete circa la vostra religione? Interpretate il Libro Sacro come vi sembra a voi più opportuno, di volta in volta, oppure no? Questo è ciò che intendevo dire con la parola “Contrastato”.

Forse è proprio come hai detto, o forse perché siamo liberi dalla chiesa Romana e dai suoi Atti del Perdono.

Ci siamo accordati che avremmo discusso a Roma.

D’accordo.

Vorrei che chiedessi al medico se c’è qualcosa che possiamo fare per partire in tempo, perché sono molto ansioso di non perdere questo viaggio.

Intendi dire di incontrare il vescovo?

George si raddrizza sul letto, poi sorridendo esclama:

Sì, per convincerlo davanti a te che la sua è una religione sbagliata.

Nonostante io conosca il tuo sarcasmo, cercherò di essere neutrale in questo viaggio. Potrai aiutarmi in questo mio proposito, amore mio?

Sai bene come fare con me. Il mio cuore non regge tanto, amore mio. Mi hai battuto con il sentimento. Farò il mio possibile.

Ti amo George. Ora vado dal medico per capire meglio il tuo stato di salute e la questione del viaggio.

Quando Katerina ritorna dopo un’ora, trova George che sta leggendo.

Ma è così importante quello che stai leggendo?

Sto leggendo di Lutero e Calvino, umanisti e teologi, sono i riformatori del Cristianesimo, che hanno voluto ristudiarlo e liberarsi degli errori del Cattolicesimo.

Intendi dire che loro la religione Protestante?

Hai ragione fino ad un certo punto. Avevano invero deciso di disfarsi delle malattie del Cattolicesimo e le sue tradizioni.

Quindi, tu credi che il Protestantesimo sia una religione inventata?

Purtroppo, sì. Il loro fine fu quello di fermare l’ondata dell’ateismo verso il quale spingeva il Cattolicesimo con tutti i suoi segreti e il suoi Papi. Alcune persone, per quel motivo, iniziarono a diventare detrattori della religione, molto per colpa del clero cattolico e della chiesa romana.

Cambi subito discorso verso il Cattolicesimo. Aspettiamo, una volta a Roma, di essere convinti che il Protestantesimo sia la falsificazione della religione Cristiana.

Esattamente. Il Protestantesimo è una modifica del Cattolicesimo, ed è per questo che si scambiano accuse reciprocamente. Sai quante sono le chiese e le dottrine protestanti?

No, ma possono arrivare a un centinaio… forse!

Forse ora ti piacerà questa notizia. Da 28.000 a 40.000 chiese e sette diverse.

40.000 chiese?

A questo punto, George non riesce a nascondere la sua vergogna. Chiude gli occhi ed esclama sospirando:

Purtroppo sì. Questo mi fa venire in mente le dottrine non politeistiche, come quelle incontrate in India.

Ti ho detto che il Protestantesimo è una invenzione. Poi, sorride e dice: ma discuteremo questo una volta arrivati a Roma, come d›accordo.

Va bene cara, non ti preoccupare. Cosa dice il medico?

Ti amo George.

Il medico dice che il tuo stato di salute è brillante, e che l’intervento è riuscito alla perfezione, e che sarai dimesso quanto prima. E dice che, dopo la tua dimissione, ti sarà sufficiente rilassarti due o tre giorni, poi, potresti continuare la tua vita normalmente, e viaggiare senza pericoli

Ci sono delle precauzioni particolari durante il viaggio?

No. Le solite precauzioni generiche. Non ti affaticare, e non ti esporre ai pericoli. Ma questo, come dice lui, non ha niente a che vedere con l’intervento.

Bene.

Sarà un viaggio meraviglioso che ci fa ricordare i nostri primi anni di matrimonio.

Erano meravigliosi i primi anni del nostro matrimonio. Saremo felici in questo viaggio, ma ci sarà un elemento nuovo.

E quale?

Michael e Sally.

Dovremo cambiare alcune cose di questo nostro viaggio per la loro presenza, ma nonostante ciò sarà, il viaggio più bello della nostra vita. Amo tanto Michael e Sally.

So che non sto dando loro quello che meritano. Sento anche che sono cresciuti quasi senza che me ne sia accorto.

Nel prossimo periodo, daremo loro più affetto e concederemo più tempo.

Sì. Credo che il migliore regalo da fare a loro, sarà trovare quale sia la strada della felicità.

Ancora con questa strada della felicità?

Una terza volta. Una quarta volta. Non so perché, ma sento di essere nella direzione giusta per raggiungere questa strada.

Forse la raggiungeremo insieme a Roma.

Intendi dire che diventeremo tutti cattolici un’altra volta.

Forse. E forse qualche altra cosa?

Che tu mollerai il Cattolicesimo?

Oppure tu mollerai il Protestantesimo?

Supponiamo sia l’altra probabilità, avrai la forza di lasciare il Cattolicesimo?

Magari mi vorrà tempo e una lunga lotta interiore. Ma ora posso dire di sì, anche se la decisione è difficile.

Sono fiero di te, amore mio.

Sono fiera di te, George, che vuoi arrivare alla consapevolezza ed essere davvero convinto dell’obiettivo, non è da tutti.

Quindi, auguri a te cara protestante.

No. Auguri a te per la convinzione ritrovata e il ritorno alla radice, caro obbiettore protestante.

(2)

George si ributta sulla lettura dopo l’uscita di Katerina, e completa i capitoli che leggeva su Lutero e Calvino, che parlano dei cambiamenti contemporanei del cristianesimo, e non siaccorse del tempo solo quando sente la voce dell›infermiera che gli dice:

Ha degli esami dopo la dimissione dall’ospedale?

Sì, un esame sul mio destino.

In quale livello di studio?

Non so!

Si vede che lei non vuole parlare. Chiedo scusa per aver interrotto la sua lettura. Comunque, sono venuta per togliere l’alimentatore. Domani inizierà a mangiare normalmente.

Mi scusi. Non intendevo essere scortese. Sento di avere veramente un esame, ma non è un esame per gli studi.

Non capisco nulla di quello che dice.

Quale la sua religione?

Non credo alle religioni, ma sono protestante calvinista

Cioè seguace di Calvino?

Sì, anche se non conosco bene la differenza con gli altri. Sono fiera di te, George, che vuoi arrivare alla consapevolezza ed essere davvero convinto dell’obiettivo, non è da tutti. Tutto quello che so, direi che è che il pensiero di Calvino è più vicino alla ragione di quello dei luterani.

E come fa a sapere questo, se lei non sa quale sia la sua riforma?

Io sono un’infermiera, e non una suora. Mi sembra che l‘elemento nuovo fu la risoluzione delle lotte sanguinarie tra i Cattolici e i Protestanti.

Lei crede che tra fedeli della stessa religione si possa arrivare a delle lotte sanguinarie? E poi, possibile che una persona umana come Calvino, possa rifare una religione tutta a suo modo?

Per questo ho detto che non mi fido né del Protestantesimo né del Cattolicesimo. A dire la verità non mi fido di alcuna religione. Se non avessi bisogno di credere a qualcosa…

Mi scusi. Che cosa intende dire quando afferma di aver bisogno di credere in qualcosa?

Intendo dire che vivere senza credere in Dio ci porta alla perdizione, ero atea una volta, cioè pensavo di esserlo e vivevo peggio perché non trovavo motivazioni per farmi forza e coraggio nelle difficoltà, e non avevo alcun obiettivo, nessuna meta.

Ma come fa oggi a dire sono protestante ed anche specificare calvinista, se però non ne è convinta?

L›effetto delle parole di George, appaiono sul volto dell’infermiera che nascondeva una sofferenza nel cuore e un vuoto nell’anima:

Ma forse un giorno arriverò a realizzare quello che vorrei. Ora devo andare

All’indomani, George si sveglia presto, e appena gli portano la colazione, si mette a mangiare con gran appetito. Ha molta fame, poi, riprende a leggere. Nel frattempo, giunge l›infermiera del giorno prima, per misurargli la temperatura.

Sono contento che lei sia qui.

Mi dispiace di averla disturbata ieri.

Assolutamente no. Grazie per la sua gentilezza, e credo che lei abbia ragione che io fuggo da me stessa verso il nulla. Mi dica cosa farebbe lei al mio posto? Ho pensato che diventare cristiana protestante fosse la soluzione, ma trovo contraddizioni. Però non provo a comprenderle, le accetto e basta.

Ma lei sta fuggendo anche dalla sua religione

Perché, come dice lei, è una religione inventata ….

Ma la base non è divina ?

Lei ne sa più di me, quindi, come fa a dire che il Protestantesimo sia una religione divina, se è stata inventata da Calvino o da Lutero?

Il Cattolicesimo poi …. Non ne parliamo, lo stesso Gesù Cristo è stato ucciso prima che scrissero il Nuovo Testamento, avevano redatto da chi non lo ha nemmeno conosciuto.

Ora è lei la filosofa.

Sono una che fugge da se stessa, come ho già detto.

Quale la soluzione, dal suo punto di vista?

La fuga.

Questo significa fuggire dalle domande della propria anima

E dunque cosa dovrei fare?

Andare dentro la dottrina stessa per capirne ogni aspetto, dettaglio, per conoscere la verità.

E come si fa in pratica? Devo diventare una suora cattolica.

Conoscere la retta via, non ci obbliga a diventare dei sacerdoti o monaci. Io porto il massimo rispetto a tutti loro, ma non voglio essere uno come loro. Il dubbio sta all’origine della sofferenza, mentre la certezza nella fede porta alla tranquillità.

Lei mi sembra cattolico. Loro ci invitano a credere ai sacerdoti o ai monaci senza discuterne, senza consultare il Libro Sacro.

Mai potrei andare a consegnare la mia mente a qualcuno che pensa di poter diventare un tramite tra me e Dio. Invero sono protestante.

Allora perché mi critica se lei è protestante come me? O forse è un luterano?

In realtà, dico protestante, perché lo erano i miei genitori.

Allora lei è esattamente come me, quindi, come può biasimarmi?

Perché io stesso sto fuggendo da me stesso.

Per andare dove?

Verso la strada della felicità.

E dove si trova questa benedetta strada, caro filosofo.

Non so ancora, la sto appunto cercando, ma la troverò.

Misteri filosofici... Nonostante sia interessante parlare con lei, devo tornare al mio lavoro. Quanto alla strada della felicità, sono sicura che la troverà, ma la prego di farci sapere qualcosa, allora.

Riguardo che cosa?

A dove la si possa trovare!

Poco dopo l’uscita dell’infermiera, entra il medico per informarlo che il suo stato di salute è notevolmente migliorato, in modo definitivo. E’ quindi guarito! Lo informa anche che potrà uscire il giorno successivo.

Grazie a lei.

Sua moglie mi ha informato che andrete a Roma. Complimenti, è un bel paese e molto antico.

Sì, andrò a Roma con mia moglie e i bambini. Ci sono raccomandazioni particolari che vorrebbe farmi?

Assolutamente no. Lei ora sta benissimo.

Poco prima dell›ora di pranzo, arriva Adam, e trova George intento nella lettura, allora gli si avvicino, salutandolo:

Sembrerebbe davvero molto interessante ciò che legge al punto di non accorgersi degli altri che le stanno intorno?

Adam salve, come sta? Stavo leggendo la storia del Cristianesimo

Bene, che cosa ha trovato di così interessante?

Che nel corso degli anni è cambiato tanto, ora ho molta confusione.

Si sta affrettando nel criticare il Cattolicesimo, prima ancora di arrivare Roma

Non critico il Cattolicesimo.

Allora,cosa fa?

Critico tutte le altre dottrine e le altre religioni del Cristianesimo.

Lei sta andando a Roma. I concetti le saranno più chiari dopo il suo viaggio. Non abbia fretta.

Posso chiederle una cosa?

Certo, che cosa?

Secondo lei, sarebbe meglio continuare le sedute con il medico Tom oppure ha senso fermarmi. L’ho chiamato oggi e ho fissato un appuntamento per domani, ma so già cosa potrebbe dirmi!

Bene. Vada avanti. Cosa potrebbe dirle?

Mi dirà di continuare le ricerche sul Cristianesimo e cercare di conoscerlo da vicino durante la permanenza a Roma, mentre io mi sento di conoscerlo fin troppo bene.

Quanti anni ha, George?

Trentotto, quasi trentanove anni. Perché me lo chiede?

Ha avuto pazienza per trentotto anni, e non può aspettare ancora qualche giorno?

Forse, ma quanto più ricerco e tanto più trovo differenze con il Protestantesimo, tanto più lo trovo poco interessante.

Allora si convertirà al Cattolicesimo o forse diventerà ortodosso?

Impossibile che io possa diventare cattolico, perché sono troppo distante dalla chiesa e dal significato del clero e del celibato.

Forse lei cambierà idea dopo il suo viaggio. E’ necessario essere sempre aperti e ricettivi, senza dei preconcetti.

Non ho preconcetti. Ho letto sul Cattolicesimo e Protestantesimo, le loro storie, ma tutto ciò non mi convince.

Bene. Allora veda di aprirsi di più e di avere più pazienza. Bisogna essere ben sicuri di prendere la decisione giusta.

Potrà mai una religione contraddire la ragione o la scienza?

Assolutamente no.

La contraddizione della religione con la ragione, con la realtà o con la scienza, deve indicare che tale religione non sia vera, intendo veritiera. Potrà mai una religione contraddire la ragione o la scienza

Quella giusta no, assolutamente no. Ma dobbiamo capire anche che la mente non è perfetta. Quello che noi non possiamo comprendere, dimostra solo che gli esseri umani hanno una comprensione limitata della grandezza delle leggi universali

Come? Mi faccia capire meglio?

Per esempio Dio non lo vediamo, ma ciò non significa che non esista.

Nonostante abbia studiato intensamente, non sono riuscito a capire ancora, come un Dio unico, possa essere anche tre.Questo per la mente umana è incomprensibile.

C’è comunque differenza tra l’impossibilità a comprendere una cosa e la contraddizione o meglio l’incoerenza con la ragione. Comunque adesso deve andare a Roma, ci ragionerà al suo rientro

Mi interessa la seconda. Ciò che contraddice la mia mente … un mistero è una cosa, una contraddizione tutt’altra.

Tutto ciò che è in contraddizione con la mente sana, non potrà mai essere una religione giusta e corretta.

Allora, facciamo decadere tutte le derivazioni del Cristianesimo e la base stessa!

Le chiedo solo di attendere il suo ritorno da Roma

Se ritornerò con questo concetto, sarò considerato un ateo o un laico.

Ma l’Ateismo e il Laicismo, non contraddicono la ragione, secondo lei?

Se analizzo adesso la mia ricerca posso affermare che sono sicuramente contrario all’Ateismo, che non mi ha per nulla convinto l’Ebraismo, non mi sta convincendo il Cristianesimo.

Non prenda alcuna decisione finchè non torna da Roma. Forse capirà e si convincerà.

E se non mi convincerò?

Allora potrà ricercare anche nell›Islam. Forse lì ci sarà la strada della felicità!

E perché lei non ha fatto così?

Siamo nella fase di ricerca nel Cristianesimo. Le dirò di me, una volta tornato da Roma.

Sia lei che Katerina siete convinti che questo viaggio mi convincerà definitivamente. Io sono già stanco di cercare.

Non le dico di contraddire la logica. Ho solamente detto che lei non dovrebbe affrettarsi. Se si convincerà, farà quello che crede. Poi, io sto qui, e le rispondo perché me lo ha chiesto lei stesso. Allora perché lei continua ad attaccarmi?

Mi scusi, Adam, io sono frettoloso per natura. Ma mi creda, voglio arrivare alla strada della felicità profondamente e non avendo alcun dubbio. Prima dell’intervento, avevo paura di morire senza avere già conosciuto la strada della felicità.

Arriverà, vedrà! Meglio tardi che mai.

Ripeto le mie scuse, Adam. Io sono frettoloso per natura. Ma forse anche mi sento annoiato di questi argomenti.

Una cosa essere frettoloso per paura di non arrivare mai. Un’altra cosa, essere annoiato …

Non vede che sta esagerando?!

Eppure senza perseverare e senza avere pazienza, non si va molto lontano

Sono d’accordo , ma lei si accende in fretta, non è vero?

Forse, ma lei sta cercando di provocarmi?

Qualche volta!

Nel frattempo, arrivano Katerina con i bambini, i quali corrono subito verso il letto di papà e lo abbracciano, trascurando Adam per un attimo, il quale, decide di andarsene.

Mi sento più tranquillo per lei. Ora, vorrei andare via se permettete?

Katerina sorride e dice ad Adam:

Ha ragione. Michael e Sally non hanno visto il loro papà dall’intervento. Non si parlano da tanto tempo, lui era sempre in viaggio.

Certo. Intanto, noi abbiamo già finito di parlare e sono tranquillo per il mio amico. Poi, ho anche da fare. Con permesso!

La ringrazio Adam. Ci vedremo prima della mia partenza?

Ne sarò felice. Se non ci vediamo, allora vi auguro un buon viaggio.

Dopo l›uscita di Adam, Katerina commenta:

Ho visto questo tuo amico solo tre volte, in ospedale, ma mi sembra una persona molto per bene, estremamente educato. Mi piace, non so perché.

Forse perché è un cattolico come te?

Tutti i cattolici sono così ben educati e meravigliosi. Ma prima mi avevi detto di non sapere di che religione sia.

Infatti ancora non lo so con certezza, penso che sia cattolico perché mi spinge tanto ad andare a Roma per conoscere il cattolicesimo, poi lo trovo sempre d’accordo con te nel modo di pensare.

Forse i tuoi amici ti convinceranno dove tua moglie non riesce.

Va bene.

Papà, ti sei già dimenticato?

Dimenticato cosa?

Io vorrei vedere Castel Sant’Angelo. Sally, invece, vuole vedere la Fontana di Trevi.

Scusate. Veramente lo avevo dimenticato.

Spero che non passerai il tempo in albergo a leggere e studiare.

Prometto che ci saranno tanti momenti anche per voi.

Promesso, papà.

Certamente la mamma è testimone

Ve lo prometto anch’io, e papà è il mio testimone.

La riunione di famiglia gioiosa e dura fino all›ora di pranzo, allora Katerina chiede ai figli:

Che ne dite di andare via, ragazzi. Andiamo a mangiare in un ristorante italiano?

Che lusso!

Allora, andiamo.

Dopo che Katerina e i bambini escono dall’ospedale, George torna a leggere e pensa che se questo viaggio gli toglierà i dubbi sul Cattolicesimo si convertirà al rientro

(3)

Il giorno successivo dopo aver fatto colazione, si mette a leggere
‘Storie proibite nella Torah’ con il commento del Washington Post:

‘Questo libro ci racconta alcune delle più clamorose storie segrete’George s’interroga anche sulle ragioni per cui tali storie sono state nascoste per così tanto tempo. Decide di leggere quanto può prima dell’arrivo di Tom, con il quale ha appuntamento oggi.

George comincia a leggere informazioni su come raggirare le traduzioni della Bibbia per nascondere alcuni fatti, o meglio modificarli e cancellarli dal testo originale, e l’intervento dei rabbini a sostegno del fatto che il Testo Sacro non bisogna interpretarlo in modo superficiale.

Anzi, bisogna modificarlo e cancellare molte parti, con la scusa di non fare leggere storie piene di oscenità e violenza ai bambini. Possibile, quindi, che i sacerdoti o i monaci siano più informati di Dio stesso nel sapere cosa sia meglio per il bene dell’umanità?

George continua a leggere attonito, perché in questo libro sacro che è l’Antico Testamento, ci credono tutte le religioni monoteistiche (Ebraismo, Cattolicesimo e Islam).
Legge persino la storia di Noè, che “si ubriacava”, si “metteva nudo”.
Poi, quella del profeta Lut che ha “avuto con le proprie figlie dei rapporti” ed altre simili, volgari e oscene ancora….

Come può l’Antico Testamento contenere storie simili sui profeti di Dio? George fa uno sforzo notevole per continuare a leggere. Finchè arriva alla parte dove Dio stesso viene descritto cosi: “E’ un Dio con umore instabile, spesso distruttivo più che donatore di vita”.

George scoppia a ridere ad alta voce, divertito quando legge circa Tamara la prostituta definita sacra, e come l’adulterio diventi sacro se consumato all’interno del tempio.

George disgustato si rifiuta di andare avanti a leggere, però ora gli vengono in mente gli scandali sessuali dei sacerdoti e dei monaci e delle suore cattoliche.

Chiuse il libro e cerca in internet ‘Scandali sessuali della chiesa’ e come risultato escono una quantità infinita di informazioni ben documentate. Pensa che forse tornerà da Roma e lascerà per sempre la ricerca rimanendo deluso e amareggiato.

Improvvisamente, arriva il medico per chiedere a George:

George, George, non mi sente?

Cosa? Chi è? Prego, prego

Parlo con lei mentre stava in un altro mondo. A cosa stava pensando?

Ad una cosa che detesto.

Cioè?

Odio la contraddizione

Che cosa intende dire?

Ha mai sentito degli scandali del clero?

Certo.

Come fanno delle persone dedite alla spiritualità, che dicono di voler dedicaare la vita a Dio, a commettere abusi sui bambini?

Esattamente come un medico che beve, si ubriaca e usa stupefacenti, ma poi dice ai pazienti di stare attenti da queste cose pericolose.

Cosa pensa di un medico che fa uso dell’eroina?

E’ un medico scadente che deve essere espulso dalla professione.

Allora cosa dite dell›ente responsabile che bada a promuovere, premiare i medici di questo stampo, invece di punirli o di mettere fine alla loro carriera?

Sarebbe un’associazione corrotta e scadente, la gente dovrebbe essere messa in guardia da tali medici, è questo che voleva sentire?

Non sono per caso gli insegnamenti sacri a istruire anche i monaci sul sesso, l›adulterio, la violenza? I libri sacri sono pieni di simili temi anche sui profeti, allora perchè non riflettiamo sulle basi?

Non ho capito nulla. La cosa più importante è che io non voglio capire nulla di quello che lei dice. Vuole che diventiamo atei? Nel mondo della medicina sappiamo bene che tantissimi medici atei, anche i più bravi tra di loro, diventano dei malati piscologici mentali. Se vuole il mio consiglio, cerchi di fuggire da questi suoi pensieri, verso ogni altra cosa, in qualunque modo.

Possiamo sfuggire da noi stessi e sentirci felici allo stesso tempo?

Ma questo tipo di infelicità è migliore rispetto all’Ateismo. Sono qui, comunque, per parlare della sua salute specialmente, ora, che dovrà uscire, e meglio misurarsi ogni tanto la febbre per stare tranquilli.

Avrò bisogno, anche in vacanza, di continuare a misurarmi la febbre?

No, i prossimi due giorni saranno sufficienti. Quando noterà che la febbre non oscillerà più, questo sarà il segno che si è davvero stabilizzata.

Tom entra e saluta anche il medico mentre quest’ultimo chiede il permesso per andarsene via, ma George lo ferma:

Vorrei farle una domanda non di natura medica, posso?

Purché sia veloce.

Giacché lei sa benissimo che la fuga non porta alla felicità, allora perché fugge?

Meglio evitare di porsi domande ed evitare di cadere nell’ateismo.

Non cݏ una terza scelta?

Forse. Se ci arriverà me la faccia conoscere e le sarò grato. Arrivederci.

Tom guarda il medico mentre esce, poi, rivolto a George:

Non so su cosa stavate parlando, ma conosco cosa succede quando si smette di credere.

E’ così orribile ?

La cosa più orribile è quando non hai un punto di riferimento. Zero obiettivi e zero speranza che qualcuno ti possa aiutare.

Come faccio a sapere da Dio quale sia la mia strada?

Tramite i suoi profeti e i suoi libri a noi inviati.

Pensa che una suora prostituta o un sacerdote violentatore mi potranno indicare la retta via?

Non capisco?

Un profeta ubriaco violentatore o un libro sacro osceno possono indicarmi la retta via?

Perché parla così, oggi?

Sto pensando seriamente di non andare a Roma, oppure di andarci come turista, ma senza interessarmi più del Cattolicesimo.

Perché, cosa c›è? E› successo qualcosa?

Nulla di nuovo, ma ho letto sulla violenza e il sesso scritti nella Torah (Antico Testamento) e nel Vangelo.

Queste storie riguardano solamente il Cattolicesimo?

Cosa vorrebbe dire?

E i protestanti? Chi aveva ucciso i popoli cattolici in Germania?

Sì, sono stati i protestanti. Veramente sono schifato.

George, lei deve andare avanti come avevamo pianificato.

Che cosa faccio, allora?

Dio non nasconderà le vie corrette che ci possono portare a lui.

Dove sta questa via? I cristiani e i mussulmani credono o no all’Antico Testamento? Quel libro pieno di sesso e violenza? Prima non credevo alla Levi quando parlava di queste cose. Ora, invece ne sono convinto. Vuole delle testimonianze dall’Antico Testamento?

Non serve, affatto. Volevo però darle delle evidenze tratte dal Nuovo Testamento.

Allora perché ci dovremmo stancare ricercando nel Cristianesimo o nell’Islam poiché entrambi vanno nella stessa direzione?

George lei deve continuare ad andare avanti come si era ripromesso, pensando che Dio la premierà della sua ricerca. Se rinuncia adesso perderà ogni sforzo già fatto per arrivare a questo punto. Lei non è solo, io sono con lei, assieme a lei in questo cammino importante. Ci arriveremo, anche se non so quando.

Invero anche io spesso ho lo stesso presentimento, ma temo anche di perdere me stesso, la mia anima. Tutte le evidenze che traggo, non mi danno alcuna certezza, ma sento di essere vicino alla verità.

Non rinunci ad andare a Roma e a mantenere il programma e l’intenzione che si era prefissata

Potrà poi discutere su quanto ha letto e imparato, ma non prenda mai una decisione finale prima di finire di studiare le religioni monoteistiche.

Studieremo poi anche l‘Islam?

Sicuramente. Senza ombra di dubbio. Fare ricerche in un credo, non significa doverlo abbracciare. Abbiamo cercato nel Buddismo, Induismo ed Ebraismo. Non avevamo deciso di finire di studiare tutte le religioni monoteiste

Va bene andrò avanti, ma convinto che queste religioni siano piene di elementi di superstizione, menzogna e di sfruttamento da parte di molta gente per arrivare alla ricchezza, al potere o alla soddisfazione egoistica dei loro istinti. Inoltre che ci siano concetti, interpretazioni e credenze manipolate, falsate dall’uomo a suo piacimento

La strada potrebbe essere dentro al Cattolicesimo o al Protestantesimo. Oppure nell’Islam.

Il Cattolicesimo pretende di ordinare all’uomo di non ragionare sull’impostazione fondamentale del credo, dicendo ‘mistero della fede’.

Esattamente, ma il Protestantesimo pretende di formulare la religione a suo piacimento. Vuole concepirla a suo piacimento senza ausilio alcuno di sapienti.

Oppure il Cattolicesimo addirittura pretende che un uomo come il Papa, eletto da altri uomini, abbia poi necessariamente un potere straordinariamente divino.

Bene.

Più legge più impara.

Più discute più sarà aperto.

Solo allora troverà la strada giusta.

Ma il Cattolicesimo si regge su dei segreti che non si possono discutere. Sono la dottrina segreta della chiesa che solamente i monaci conoscono! Chi ci pensa a questi segreti o cerca di discutere su di essi, viene considerato eretico, nonostante tali segreti siano contrari alla ragione e alla logica.

Anche i protestanti in parte ….

Non vede che ogni cosa che le dico, lei mi risponde dicendo che il Protestantesimo la condivide! Non sarà diventato cattolico a causa della sua presenza in chiesa con Katerina? Capisco benissimo quello che lei dice, ma io sto parlando esclusivamente del Cattolicesimo.

Non deve essere parziale. Lei mi potrà dire quello che vuole se è basato sulla ragione e sulla scienza.

Quanto dico è ragionevole, ovvio e logico.

Anche quello che dico io è ragionevolmente scientifico. Vorrei che lei fosse ancora più imparziale di me. La sto stimolando.

D’accordo. Ha ragione. Forse sono più severo con il Cattolicesimo

Per questo continui il viaggio esplorativo con mente serena, esattamente come avevamo iniziato, finchè tutto diventerà più chiaro. Lei stesso mi consiglia di scegliere la semplicità.

Sì, questa è una teoria di Adam.

Dunque, l’uomo che si calma e ragiona con serenità, trova equilibrio e vede le cose in modo più limpido.

Intanto ho allontanato per sempre l’Ebraismo. Io odio la violenza e la Torah ne è piena, Dall’Antico Testamento: ‘Maledetto colui che trattiene la spada dallo spargere il sangue!’ (Geremia 11:3).

‘Così dice il SIGNORE, il Dio d’Israele: “Ognuno di voi si metta la spada al fianco; percorrete l’accampamento da una porta all’altra di esso, e ciascuno uccida il fratello, ciascuno l’amico, ciascuno il vicino!’ (Esodo 32:27). Questo non è terrorismo?

Ma non sono i cristiani insieme ai mussulmani a credere nell’Antico Testamento? Bisogna cercare di essere più ragionevoli.

I cristiani credono che il Nuovo Testamento completi l’Antico Testamento. Credono anche i mussulmani facciano lo stesso.

Non è possibile costruire la certezza su mere supposizioni. Ma anche i cristiani e musulmani credono nell’Antico Testamento! Deve andare avanti, capire come le altre religioni hanno ripreso l’Antico Testamento, come è stato il proseguimento, come e quanto ci credono.

Sono d’accordo con lei. Supporre non è scienza. I cattolici ostacolano i loro fedeli dalla comprensione persino del Nuovo Testamento, solamente i monaci possono capirlo e poi spiegarlo alla gente comune come me o come lei. Nuovo Testamento : ‘In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: ‘Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra; non sono venuto a portare pace, ma una spada’ (Matteo 10:34) ma sappiamo bene che Gesù non ha mai combattuto. Oppure: ‘Inoltre, conducete qui i miei nemici, che non hanno voluto che io regnassi su di loro e uccideteli alla mia presenza’ (19:27), non è coerente col messaggio di Gesù. C’è qualcosa di molto strano.

I cristiani hanno delle spiegazioni per giustificare tutto questo.

E’ vero, abbiamo delle spiegazioni e malgrado illogiche, queste spiegazioni rimangono sempre autorevoli, o meglio autoritarie

E le azioni, purtroppo, ne sono testimoni. Vuole che le faccio degli esempi sulla nostra natura disumana?

Questo non è il nostro argomento per il momento.

Dobbiamo concentrarci su Dio, sui suoi messaggeri, sui libri sacri, la dottrina, i precetti, e le sue realtà evidenti. Quindi concentrarci sugli elementi globali e non sui dettagli.

Bene, ma come?

Quindi concentrarci sugli elementi globali e non sui dettagli.

Perfetto, anche se io avessi letto tanto su questo argomento, dovrei rimandare il mio giudizio per approfondire l›argomento e capirlo meglio.

Partiamo dal principio: chi ha scritto il Vecchio Testamento?

Si presume che l’Antico Testamento sia sceso direttamente da Dio.

Lo aveva scritto Dio o Mosè? Aronne lo aveva scritto? Chi ne è l’autore?

Ora sono certo che dirà lo stesso del Nuovo Testamento?

Per forza, altrimenti sarei di parte. Questo metodo di pensiero ci avvicina di più alla meta, o ci perderemo nei dettagli che richiedono delle vastissime discussioni.

Una buona idea e ne sono convinto.

Ed una volta tornato da Roma, saremo in grado di valutare due delle tre religioni monoteistiche. Ne rimarrà una sola.

E se lo studio di tutte le religioni monoteiste non ci darà soddisfazione

Vedremo se dovremo tornare all’Ateismo, ma non ricominceremo mai totalmente da capo, solo dovremo approcciare il discorso con nuove domande e cambieremo il metodo. Ogni scoperta rimane esperienza e cultura.

Una strada molto lunga, forse infinita ?

Ma non necessariamente, perché la ricerca e la conoscenza arricchiscono la consapevolezza e questa crea coscienza, come dire che un bambino o un adulto possono ricominciare da capo alla stessa maniera, invece non è possibile, giusto?

La reggiungeremo senz›altro.

Ciò che ci serve è solo capire quale strada sia quella giusta. Abbiamo già deciso di investigare in un labirinto ben specifico, quello ‘delle religioni’, stiamo provando delle strade ma stiamo decidendo che non sono ‘buone’, dunque con pazienza troveremo quella giusta

Cosa mi consiglia di fare in occasione del viaggio?

Prima di tutto cercate di divertirvi in famiglia, continui a leggere e investigare e riflettere, ma si concentri sulle questioni basilari, non sui dettagli, poi cerchi di limitare le influenze esterne. Ci rivedremo al suo rientro.

Sono però diventato più nervoso, nonostante la mia convinzione sempre più forte di voler proseguire …

La ragione del suo nervosismo è la continua pressione mentale proveniente dai mezzi d’informazione, o forse da alcune persone intorno a lei.

Va bene, lo farò, ho promesso questo anche ai miei figli.

Allora, buon viaggio. Ci rivedremo al suo ritorno, riposato, e carico di informazioni.

A proposito, Tom, cosa mi racconta di Brad?

Mi sta minacciando…

Minacciarla?

Vuole portare le sue registrazioni alla commissione dei medici, perderei il diritto di esercitare la professione, oltre allo scandalo sociale

E cosa succederà se porta tutto ai sindacati?

La radiazione dall›albo professionale, più lo scandalo sociale.

E cosa chiede in cambio?

Lavorare con lui.

In che cosa?

Nella vendita di stupefacenti ed eseguire i suoi ordini.

Allora meglio la denuncia ai sindacati, che vendere la droga.

Ha detto bene. Però se mi radiano dall›albo, sarà un ugualmente un disastro.

E cosa intende fare?

Non lo so ancora. Ma troverò una soluzione. Ora devo andare.

George riprende la lettura, felice di aver incontrato Tom. Si sente più tranquillo. Pensa anche a come aiutare Tom nella storia di Brad, perché dopo aver accertato l’effettivo cambiamento di Tom, non voleva lasciarlo da solo. Ma cosa poteva fare?

E mentre stava pensando al problema di Tom, apre la sua posta elettronica e trova due messaggi dalla Levi e da Habib. E risponde

“Caro Habib

l’intervento è andato bene, sono veramente in forma, tra due giorni partirò per Roma. Avrei voluto essere con lei per avere altre spiegazioni sul Cattolicesimo

Saluti George

“Cara Levi

l’intervento è andato bene, sono veramente in forma, tra due giorni partirò per Roma. Avrei voluto essere con lei per avere altre spiegazioni sull’Ebraismo

Saluti George”

Continua a leggere i messaggi nella posta elettronica, ed entra Katerina:

Le procedure per la sua dimissione sono avviate e che uscirai tra due ore

Mi manca tanto la casa, la gente e le macchine.

La tua assenza di casa, è stata molto dura, sia per me, che per i nostri figli. Tu invece, non te ne sei accorto perché leggevi e discutevi. Tom è venuto oggi?

Sì, è stata una seduta meravigliosa.

Te lo avevo detto io.

I tuoi consigli sono sempre giusti. Quando usciamo da qui?

Tra poco. Ora devo finire di firmare alcune carte. Anzi, vado subito e quando ritornerò, usciremo, e strada facendo mi racconterai cosa vi siete detti con Tom.

(4)

Poche ore prima della partenza, la famiglia esce di casa verso l›aeroporto, e si imbarcarano in orario per la città eterna. Katerina ha pianificato bene il viaggio, ha prenotato all’Hotel Raffaele che dista pochi metri da Piazza Navona, e si distingueva per la sua bella vista su Roma, vicino alle linee urbane, e a tutti i siti storici.

Katerina, sei stata bravissima.

Grazie, mamma. Pensi che il Raffaele sia proprio vicinissimo a Castel Sant’Angelo che vorrei visitare?

E non siamo nemmeno troppo distanti dalla Fontana di Trevi?

Sono le sette di sera. Che ne dite se andiamo in albergo per mangiare, domani mattina cominceremo le escursioni, dopo un buon riposo, va bene?

Va bene papà.

La mattina successiva dopo la colazione nel ristorante dell’albergofanno un bellissimo giro e visitano monumenti, chiese e stradine storiche caratteristiche

All’ora di pranzo si recano in un ristorante moderno, ma con cucina tradizionale romana.

Papà, non credevo che la civiltà romana fosse così forte e così bella!

La Civiltà Romana è una civiltà molto antica, caro Michael. Anzi, è la più importante di ogni altra civiltà dopo quella Greca. Roma possedeva tutta la penisola Italica nel 275 AC. Nei due secoli successivi, Roma ha potuto conquistare un impero che comprendeva tutta l’Europa e il Nord Africa. Anche la Cultura Greca si fondeva con quella Romana.

La cosa che distingue Roma è proprio questa pizza più delle statue qui fuori.

Ti piacciono queste statue, Michael.

Sono fatte proprio bene.

Katerina sorride dolcemente, dicendo:

Le statue di Gesù e della Madonna sono veramente bellissime.

Queste statue e quella di Gesù, mi fanno venire in mente le statue del Buddha e altre ancora, in India. Mi sembra non ci sia differenza

Lasciamo stare questo discorso per ora. Quando finiremo il nostro pranzo, andremo dall’altra parte della piazza.

George capisce di aver detto qualcosa di eccessivo, però la sua mente continua a collegare Buddha con queste statue cattoliche

Dopo pranzo proseguono il giro e tornati in albergo George legge la sua posta e trova una mail di Habib:

“Caro George,

scriviamo questo messaggio, la Levi ed io, insieme. Abbiamo letto il suo e siamo veramente felici di sapere che l’intervento sia riuscito. Per quanto riguarda il discorso su eventuali spiegazioni che possiamo darle siamo a sua disposizione.

Habib e Levi”

N.B: da parte di Habib: Non dimenticate di assistere alla messa celebrata dal Papa

Risponde loro:

“Carissimi

ora sono a Roma, il paese dei cattolici, vicino al Vaticano cattolico. Felice che voi siate felici. Per quanto riguarda le domande che mi sarebbe piaciuto farvi, vorrei inviarvi un testo e sapere il vostro commento. Riporterò a voi una frase:

‘E’ un libro che configura quello che il giornalista Michael Ventura chiama il comportamento selvaggio e feroce di quanto egli stesso aveva trovato scritto nella Torah, circa fratelli che si uccisero tra di loro, popoli che venivano sterminati, neonati abbandonai, crimini che seguono profezie, e profezie che seguono un crimine, danzatori che pretendono le teste dei profeti etc … per cui Ventura arrivò ad una conclusione e affermò: Se una società qualunque dovesse arrivare a considerare la Torah come davvero il proprio libro sacro [a livello istituzionale] tale società potrebbe facilmente impazzire. È ridicolo aspettarsi la civilizzazione da tale esempio, perché una società che prenda un libro simile come fonte di legislazione, diventerebbe una società imbestialita e distruttiva.”

Voi amici miei cosa ne pensate? E tutte le religioni monoteistiche fanno fede a questo libro sacro, o sbaglio?

Saluti George”

Decide di inviare la stessa mail anche a Tom e Adam, pensa che il giorno successivo avrebbe potuto discutere di questo argomento anche con il vescovo che avrebbe incontrato.

Katerina era uscita con i bambini dopo colazione, mentre George è in attesa del signor Franco Gianluca, un giornalista italiano anche lui ricercatore fra le religioni. Appuntamento che gli ha preso Katerina, sotto consiglio di qualcuno da Londra. Quando arriva si scambiano i soliti convenevoli.

I miei amici inglesi mi hanno detto che lei starebbe cercando delle risposte ai grandi interrogativi? Sua moglie, sacerdotessa, ha chiamato un mio amico, Luigi di Stefano, anch’egli sacerdote, proprio per questo motivo. Giusto? Mi presento...

Mia moglie non è un sacerdotessa, e sta per arrivare. Sono lieto di conoscerla. Prego, si accomodi!

Sono un giornalista italiano. Ho studiato filosofia all’università e poiché gli interrogativi dei filosofi, naturalmente, riguardano i grandi temi della vita, ho speso tantissimi anni nella ricerca per rispondere a tali domande.

A quali risultati è arrivato dopo tutti questi anni?

Semplicemente a niente! Tutto quello che ho, non è altro che una critica contro la spiacevole realtà, e non certo l›edificazione di un›idea ben precisa, che stavo cercando …

E come fa ad aiutarmi se lei sostiene che le sue ricerche non hanno dato nessun risultato?

In realtà, ho delle esperienze forse utili. Posso esserle utile come lei potrà essermi utile. Ma, comunque, il risultato delle mie ricerche è proprio nullo.

Lei crede che la risposta possa essere un niente?

Lei ha pensieri profondi, ma anche semplici nello stesso tempo. Perfetto! Vada avanti.

Vado avanti per cosa? Io sto chiedendole, e lei mi risponda per favore.

La risposta è chiara. Per questo non rispondo. Di sicuro la risposta non potrà essere un niente. Vada avanti lei.

Quindi, ci sono delle risposte alle quali lei non era in grado di arrivare

L’equazione ragionevole conferma sia la possibilità di trovare la risposta, sia quella di non trovarle.

Non credo che la ragione possa accettare l›impossibilita di trovare una qualsiasi risposta, altrimenti l’umanità andrebbe avanti senza meta.

Lei è un filosofo creativo. Questa è la mia stessa idea. Ho detto quello che ho detto per avere la sua risposta. Quindi, secondo lei troverò le risposte ai miei interrogativi?

Io cerco e non ho trovato ancora nulla, ma mi dica lei?

Alcuni dei miei amici sono atei, hanno voluto convincermi che la vita del cosmo non sia causata dal volere di Dio, e che le coincidenze cosmiche siano le risposte

Bene, ma hanno risposto alle sue domande?

L’ateismo è una filosofia insignificante. Non è altro che storie e leggende di superstizione del passato. Mi creda, conosco molto bene l’ateismo e l’ho discusso fin troppo.

Dunque è contro di esso.

Temevo che lei fosse un ateo, e per cui li volesse difendere. Parlerò con lei francamente. Mi permette qualche dettaglio: Ogni ateo comprende di essere dalla parte sbagliata. Io ero un ateo.

L’ateismo è solamente una sorta di fuga dai pensieri grandi dell’esistenza umana e non solo umana. Non ha alcuna teoria nemmeno alcun tipo di filosofia. Non ha nemmeno delle evidenze concrete. Il laicismo, invece, crede nelle religioni, ma pretende di separarla dalla vita per le stesse ragioni dell’ateismo.

Infatti.

La problematica della lotta tra le religioni è cronica. Quando s’intravede una qualsiasi contraddizione tra religione e scienza, si noterà subito l’attendibilità della scienza.

Possono le nostre sapienze essere più valide della sapienza a noi pervenuta da Dio?

No di certo.

Potrà mai Dio mandarci delle sapienze errate o improponibili?

Cosa vuole dire?

Quando la gente legge o sente parlare dei comandamenti del libro sacro che ordina loro, ad esempio, di uccidere o di bere e ubriacarsi e commettere adulterio, allora come vuole che si comportino, mentre sanno perfettamente che questi atti sono dannosi e orribili?

Lei è arrivato al laicismo per finirla con le risposte ai grandi interrogativi?

Lei è arrivato al laicismo per compromesso?

Purtroppo, il laicismo non è affatto un rifugio sicuro e rasserenante. Se vuole la verità, il laicismo è la naturale e logica conseguenza all’incomprensibilità della religione cristiana.

Perfetto.

Mi spieghi meglio l’ultimo punto!

Il metodo della chiesa cattolica liberalizza di fatto o in modo latente gli istinti umani, per poi risolvere il peccato attraverso la confessione e l’assoluzione.

Ma i protestanti non credono in tutto questo?

Sì, forse perché loro sono meno religiosi, e non perché separano la religione dalla vita. Anzi, loro separano ufficialmente la religione dalla vita. Secondo me, la chiesa stessa è la vera colpevole del laicismo, ma anche dello stesso ateismo.

Ma allora da che parte sta? Quale il suo risultato?

Le ho già detto che il risultato è nulla? Ma cosa mi dice lei?

Sono protestante, perché i miei genitori lo erano, allora lo sono diventato anch’io!

Allora siamo uguali.

Ma lei si sente soddisfatto per aver raggiunto un bel nulla? Si sente arrivato?

Forse questo “nulla” è la vera ragione dietro la nascita e lo sviluppo delle varie correnti di pensiero qui in occidente, che costruiscono le loro idee lontano da qualsiasi credo

Le correnti dell›assurdità?

Sì, sono le correnti che costruiscono il loro dogma sul nulla o su qualcosa che non vale niente, purché sia lontano dai concetti religiosi.

Questa è, allora, la catastrofe del «nulla»?

La vera catastrofe è che i problemi della vita rimangono senza risposte.

Perché non fare finta di dimenticarle e di fuggire?

Non mi era possibile, e non credo che una persona coscienziosa possa fare questo!

Intende dire che la maggiore parte della gente sono pazzi e stupidi?

Intendo dire, invece, che la maggiore parte delle persone non è in grado di dimenticarle.

Lei è un filosofo, ma anche un pessimista che non ha raggiunto niente se non il «Nulla». Quale soluzione, allora?

La soluzione, per me, è continuare la ricerca finchè non si arriverà alla risposta vera e concreta. Lei, quale soluzione propone?

Quello che ho già detto. Ma con una differenza: Credo di essere molto vicino alla risposta.

L’ottimismo è un dono di Dio. Spero che il suo ottimismo sia ragionevolmente credibile. Dovrà pure avere una evidenza qualsiasi.

L’evidenza sta nel doversi incamminare sulla via senza preconcetti o titubanza.

Va bene, concordo. A che punto sta sulla via?

Ho cercato nell’ateismo e l’ho accantonato, poi nelle religioni inventate dagli uomini e non ho trovato alcuna evidenza di verità, anzi solo ingiuste regole ed illogiche pretese. Ora sto cercando nel Cattolicesimo

La mia origine è cattolica, ma oggi penso che il Cattolicesimo non sia una religione Divina. Ci sono troppe contraddizioni

Allora perché non diventa protestante?

Non penso che il protestantesimo sia meglio, è solo un tentativo umano di aggiustare le cose, sempre basandosi su libri già corrotti dall’uomo. Come si può tornare al Divino se le fonti sono già compromesse?”

Può essere più chiaro, per cortesia. Qualche volta la trovo poco chiaro?

I cattolici, i protestanti credono nel Vangelo che comprende sia l’Antico Testamento che quello Nuovo, che a loro volta sono l’origine delle leggende e le storie spesso assurde.

Come fa a dire queste cose sul libro sacro che proviene da Dio?

Lei sembra il mio amico sacerdote. Risponderò subito con le stesse parole. Lei mi deve, prima, rispondere a questa domanda. Potrà mai provare, con certezza, che quello che abbiamo sia il libro pervenuto da Dio?

E come fa a dire il contrario?

Bene, legga la storia di queste fonti, la storia è chiara e smentisce chi afferma che siano libri divini. Ci sono copie diverse tra loro, edizioni riviste, traduzioni in varie lingue che non combaciano e si sono perse le precedenti, per non parlare della narrazione nella copia che contraddice i principi stessi sui quali si basa il credo. Vuole ulteriori dettagli?

Sono d’accordo con lei sulla maggiore parte di quello che ha già detto, anche se vorrei discutere con un sacerdote, per sentire il suo punto di vista.

Lei è strano. Allora perché stiamo discutendone noi?

Se la situazione fosse come dice lei, allora quale la soluzione?

Il mio risultato è «Nulla».

Mi scusi. Il ‹Nulla» significa la non sapienza, ed io cerco chi possiede la scienza e la sapienza.

Lei ha ragione, ma io non la possiedo.

E chi, secondo lei, la possiede?

Se lo conoscessi, la mia sofferenza sarebbe già terminata da molto tempo.

Vorrei incontrare un sacerdote se mi volesse aiutare, perché vorrei ascoltare le loro risposte.

Ho tanti amici preti, vuole un›integralista o un moderato? Un sapiente vero o uno che pretende di esserlo?

L’importante che abbia davvero studiato la sua religione.

Tranquillo! Più sapienza equivale a più apertura. Le Organizzerò un incontro con il mio amico sacerdote Luigi di Stefano già contattato da sua moglie. È il più sapiente tra i sacerdoti che io conosca. Il più aperto. Le farò sapere domani o dopodomani al massimo.

Grazie tante.

Sono contento di aiutarla.

George sorridente va avanti:

So di averla già disturbata, ma ho una ultima domanda: Ha mai fatto ricerche sull’Islam?

No, solamente poche letture e piccole conversazioni.

Perché?

L’Islam è la religione della violenza, della Jihad e della oppressione sulla donna, La religione dell’arretratezza e di tanto altro ancora.

Come fa a sapere tutto questo senza avere studiato l’Islam?

Il padrone del ristorante accanto a casa mia è un mussulmano egiziano. E lo ascolto parlare dell’islam.

E lui dice tutto questo di se stesso?

Nessuno parla di se stesso in questo modo. Lui dice di essere un mussulmano moderno,lui dice di essere diverso, ma che la religione incita alla violenza, ad uccidere i nemici e a picchiare le donne.

E› una cosa davvero anomala, posso incontrarlo?

Lei è molto strano, che cosa vorrebbe sapere di più di questo da lui? Comunque, potremmo mangiare al suo ristorante quando vogliamo, si trova accanto a casa mia.

Bene. Ho ancora un’altra domanda.

Prego.

Perché il sacerdote l’ha mandata qui da me, sapendo la sua opinione sul Cattolicesimo?

Ho già detto che egli è molto aperto. Spesso comprendo che è convinto di quello che gli dico, ma forse non ha altra scelta!

Può essere. Se non si riuscirà a individuare il metodo per trarre le risposte giuste, potremmo considerare il nostro stato attuale come condizione migliore del buio più completo.

Spero non si riferisca alla mia attuale condizione.

Mi scusi, non ho mai pensato di offenderla!

Ma certo, lo so.

Katerina ritorna con i figli, e si affretta a stringere la mano all’ospite:

Grazie a Dio sono ritornata prima che lei andasse via. Lei è amico di padre Luigi di Stefano?

Sì. Allora lei è la moglie di George. Padre Luigi dice di lei che è la donna più religiosa dei cattolici britannici, nonostante non sia diventata monaca.

Egli è il mio maestro. Ho letto tutti i suoi discorsi e le sue cerimonie.

Vi organizzerò un incontro con lui per domani o dopodomani.

Eccezionale. Se George è d’accordo….

È stato George a chiedermi di organizzare l’incontro. Andremo anche al ristorante «La Eleganza”.

Ottimo. Incontrerò il mio maestro. Ma perché proprio in quel ristorante?

Chiedilo a Gianluca?

Per incontrare un musulmano.

Perché?

Non lo so. Forse per sentire la sua opinione circa l’arretratezza dei musulmani e sulla loro religione violenta.

Quello che non dice un musulmano ve lo dico io. Si può dare uno sguardo verso i loro paesi per capire come questa religione sia così tanto arretrata.

Comunque, questo è il mio biglietto da visita. Sono a vostra disposizione. Vi chiamerò per la conferma dell’incontro con padre Luigi. Arrivederci.

Gianluca se ne va, e Katerina dice a George sorridendo:

Com›è stato l›incontro? avrei voluto ritornare prima.

Ottimo! Grazie a te.

Per forza. Don Luigi non mi avrebbe inviato nessuno se non una persona sapiente, cattolico molto devoto.

Sì, lui è un filosofo, ma non è un cattolico e neanche devoto.

Come mai? Mi aveva detto di essere suo amico.

Sí, è suo amico.

Ma un sacerdote non può essere amico di uno che non è devoto? Comunque, l’importante incontrare Don Luigi.

È bello avere informazione da qualsiasi persona. L’incontro con il sacerdote sarà sicuramente utile. Cosa avete fatto al mercato?

Abbiamo fatto un bel giro davvero. I bambini si sono divertiti tantissimo. Visitato diversi negozi.

Dove andiamo oggi pomeriggio?

Oggi visiteremo Castel Sant› Angelo per l’amore di Michael. È un castello stupendo ed è qui vicino

Adesso andiamo. Dove sono Sally e Michael?

Nelle loro stanze. Stanno mettendosi le loro scarpe nuove.

La famiglia esce dall›albergo verso Castel Sant› Angelo. George cerca di fare come consigliato da Tom, cioè pensare il meno possibile.



Subscribe