La via dell’orgoglio e della dignità:

La via dell’orgoglio e della dignità:

Quando Allah creò l’uomo, ordinò agli angeli di prostrarsi a lui. Allah disse:

{11 In verità vi abbiamo creati e plasmati, quindi dicemmo agli angeli «Prosternatevi davanti ad Adamo». Si prosternarono ad eccezione di Iblîs, che non fu tra i prosternati}. [Al-A’râf:11]

Allah creò e onorò l’uomo, elevandolo e preferendolo su molte altre creature. Allah disse:

{70 In verità abbiamo onorato i figli di Adamo, li abbiamo condotti sulla terra e sul mare e abbiamo concesso loro cibo eccellente e li abbiamo fatti primeggiare su molte delle Nostre creature}. [Al Isrâ’ (Il Viaggio Notturno):70]

Perchè l’uomo è una creatura onorata fin da principio, e Dio l’aveva onorato ed elevato come in seguito:

1. La dignità e la preferenza nella sembianza; Allah disse:

{4 Invero creammo l’uomo nella forma migliore,}
[At-Tîn (Il Fico): 4]

Quindi, lo creò in una sembianza che è il migliore, come nella statura e nell’armonia del corpo, e nel fatto di avergli donato la mente e il pensiero, la facoltà di parlare e di udire, facendolo nella migliore forma ed immagine.

2. L’onorificenza e la preferenza nel sottomettere i mari e la terra al servizio dell’uomo: e questo comprende la sottomissione dell’atmosfera, che è degli onori concessi fin dall’inizio, perchè Dio l’Elevatissimo ha sottomesso tutti queste cose all’uomo, scegliendolo tra tutto il resto delle sue creature, un fatto che l’uomo in questo mondo è come un capo o un re cui bisogna obbedire, e ciò che resta non è altro dei sudditi, dipendenti da lui. Allah disse:

{70 In verità abbiamo onorato i figli di Adamo, li abbiamo condotti sulla terra e sul mare e abbiamo concesso loro cibo eccellente e li abbiamo fatti primeggiare su molte delle Nostre creature}. [Al Isrâ’ (Il Viaggio Notturno):70]

Anzi, Dio ci informa che aveva sottomesso all’uomo tutto quello che è nei cieli e sulla terra:

{13 E vi ha sottomesso tutto quello che è nei cieli e sulla terra: tutto [proviene] da Lui. In verità in ciò vi sono segni per coloro che riflettono}. [Al-Jâthiya (La Genuflessa):13]

3. Bontà del cibo per il sostentamento: Dio aveva ispirato all’uomo di mangiare di ciò che gli piace, e aveva messo nelle pietanze segni di utilità, e aveva disposto che ciò che mangia l’uomo fosse molto più variato di quello che mangiano gli animali, i quali non mangiano solo le cose cui abituati. Inoltre, l’ha onorato, sottomettendogli tutto questo come una generosità e bene da parte dell’Elevatissimo:

{22 [Egli è] Colui che della terra ha fatto un letto e del cielo un edificio, e che dal cielo fa scendere l’acqua con la quale produce i frutti che sono il vostro cibo. Non attribuite consimili ad Allah ora che sapete}.
[Al-Baqara (La Giovenca):22]

4. La preferenza su tanti delle Sue creature.

E l’uomo, a questo punto, si sente di essere elevato, dignitoso, e avere una posizione e una dimensione che è il frutto dell’onorificenza divina. L’uomo quindi, non è più un piccolo punto nel mondo della viva sostanza ... un punto insignificante se si è stata paragonata con i cretiri di quella sostanza che considera la stessa terra come un punto minuscolo e altrittanto insignificante che una bomba atomica può cancellare duecentomila abitanti come è successo a Hiroshima. Dunque, la dimensione dell’uomo nella visione dell’Islam è frutto dell’onorificenza divina che Dio l’aveva conferito. E il Corano, parlando della creazione, ci informa sulla prostrazione dell’universo ad Adamo, poi la cacciata di Iblis (Il demone) da parte di Dio perchè aveva rifiutato di prostrarglielo. Un fatto simile, potrebbe essere la base per edificare un’umanità universale, nel momento in cui l’umanità non riesce a trovare uno sbocco per la sua salvezza, tranne che di questa via: la via del Corano che dona all’uomo la sua libertà e la sua dignità e tutte le scelte che desiderebbe. E sulla via dell’orgoglio e della dignità, non è permesso umiliare l’uomo, disprezzarlo o schernirsene, come nelle parole di Allah nel Corano:

{11 O credenti, non scherniscano alcuni di voi gli altri, ché forse questi sono migliori di loro. E le donne non scherniscano altre donne, ché forse queste sono migliori di loro. Non diffamatevi a vicenda e non datevi nomignoli. Com’è infame l’accusa di iniquità rivolta a chi è credente! Coloro che non si pentono sono gli iniqui}.
[Al-Hujurât (Le Stanze Intime):11]

E non vi è nella dignità referenza di un bianco su un nero, nè un rosso su un giallo, nè un arabo su un persiano, o una razza sull’altra, o una zona sull’altra, nè un ricco su un povero, solo con il culto e il timore di Dio. Allah disse in proposito nel Corano:

{13 O uomini, vi abbiamo creato da un maschio e una femmina e abbiamo fatto di voi popoli e tribù, affinché vi conosceste a vicenda. Presso Allah, il più nobile di voi è colui che più Lo teme. In verità Allah è sapiente, ben informato}. [Al-Hujurât (Le Stanze Intime):13]

E il Profeta Mohammed (Pace e Benedizione di Allah sulla Sua Anima) disse: «Allah non guarda alle vostre immagini e vostri denari, ma ai vostri cuori e azioni» (Narrato da Muslim). E per questo l’uomo otterrà di orgoglio e dignità fin quanto non si manterrà salda questa strada e i suoi seguaci:

{10 E chi desidera potenza...[sappia che] tutta la potenza [appartiene] ad Allah: ascende a Lui la buona parola ed Egli eleva alta l’azione devota. Coloro che invece tramano le azioni malvage, avranno un castigo severo. La loro trama è destinata al fallimento}.
[Fâtir (Il Creatore):10]

Oppure otterrà solamente servilismo e umiliazione, quando si allontana da questa via che raduna tutti gli esseri in obbedienza a Dio. Allah disse:

{18 Non vedi dunque che è davanti ad Allah che si prosternano tutti coloro che sono nei cieli e tutti coloro che sono sulla terra e il sole e la luna e le stelle e le montagne e gli alberi e gli animali e molti tra gli uomini ? Contro molti [altri] si realizzerà il castigo. E chi sarà disprezzato da Allah non sarà onorato da nessuno. Allah fa quello che vuole}.
[Al-Hajj (Il Pellegrinaggio):18]

E nonostante che Dio abbia onorato l’umanità, ma tante persone avevano scelto la strada dell’umiliazione:

{E chi sarà disprezzato da Allah non sarà onorato da nessuno}.

E avevano scelto di guardare agli esseri umani come se fossero animali, oppure macchine sordomuti o dei semplici numeri di conto, e altro delle valutazioni che si contrastano con l’onorificenza concessa da Dio all’uomo. E la dignità dell’uomo, in primo luogo perchè esso è un essere umano, perchè l’Islam non crea conflitto tra i due sessi, perché non è da parte dell’uomo contro la donna, nè da parte della donna contro l’uomo, perchè la gente furono creati da una sola anima. Allah disse in proposito:

{1 Uomini, temete il vostro Signore che vi ha creati da un solo essere, e da esso ha creato la sposa sua, e da loro ha tratto molti uomini e donne. E temete Allah, in nome del Quale rivolgete l’un l’altro le vostre richieste e rispettate i legami di sangue. Invero Allah veglia su di voi}.
[An-Nisâ’ (Le Donne):1]

Dunque, chi vorrebbe l’orgoglio e la dignità, farebbe meglio a percorrere questa strada. Allah afferma:

{65 Non ti addolorino le loro parole. Tutta la potenza appartiene ad Allah. Egli è audiente, sapiente}. [Yûnus (Giona):65]

Sicurezza, Tranquillità e pace

9_1.jpg

Lauren Booth
Annunciatrice Inglese e giornalista. Attivista pro Palestinese. Cognata di Tony Blair

“L’inchinandosi e la prostrazione nella preghiera dei musulmani riempiono le anime di pace e tranquillità. Ognuno inizia la sua preghiera pronunciando il nome di Allah, il clemente e il misericordioso, e la sigilla salutando con /La pace sia con voi/”.

Non sarebbe rimasto nemmeno un affamato

9_2.jpg

Berisha Bankmart
Educatore Tailandese convertiro all ‘Islam

Non ho trovato una religione che ha emanato un’intera legislazione per lo zakat (Tassa religiosa, offerta dai più ricchi ai bisognosi-, detta anche la Decima) come l’Islam. La società musulmana che paga la Zakat tutti gli anni, non conosce la povertà, la privazione o il vagabondismo. Io immagino che se tutto il mondo fosse convertito all’Islam, non sarebbe rimasto un affamato o svantaggiato sulla faccia della terra”.


Related Posts


Subscribe